Condividi
Andare in basso
avatar
Devastata
timido
timido
Messaggi : 61
Data d'iscrizione : 16.03.18

Triangolazione

il Mar Apr 03, 2018 8:24 pm
Buonasera a tutte.
Oggi vorrei condividere la mia esperienza con voi e chiedere se volete raccontarmi le vostre a proposito di una delle tattiche preferite da questi esseri: la triangolazione.
Scrivo qua perché parlando di dettagli preferisco che la sezione sia privata. Se non dovessi aver agito in maniera corretta, mi scuso coi moderatori e li invito a intervenire.

Oggi, a un mese dallo scarto, il mio ex ha chiamato mia madre e l’ha tenuta per due ore al telefono scusandosi per non aver fatto gli auguri di Pasqua, “visto ciò che è successo”. Le ha detto che lei, mio padre e mia sono sorella sono persone splendide e ha addossato tute le colpe a me. Io sono scioccata.

Non è la prima volta che cerca il loro sostegno per farsi bello ai loro occhi. Marciando sul fatto che la mia è una famiglia estremamente tossica (secondo la psicologa io sono un oggetto, addirittura “il catino del vomito” di tutti), ha cercato in continuazione il loro appoggio per farmi sentire inetta e sbagliata e lui il santo. Ha usato ogni sorta di violenza psicologica per perpetrare questa tattica, con me sempre più isolata e disperata.
In quest’ultimo caso, scaricandomi dal niente e colpevolizzandomi, voleva come accomiatarsi dalla mia famiglia facendo la figura dell’uomo retto e onesto che, poverino, è tatrtassato e non può più sopravvivere in certe situazioni.
Io vi chiedo: come si può tollerare la meschinità e la violenza di un comportamento del genere? Come diamine è possibile finire cornute e pure mazziate? Non ha detto nulla sul fatto che mi ha scaricato neppure alla sua cerchia di amici, che mi ha preso per la pazza che sparisce nel nulla.
Per giorni e giorni non riuscivo neanche ad alzarmi dal letto e quando gli chiedevano perché non rispondevo, lui candidamente diceva: “non so cosa dirvi”, neanche assumendosi le responsabilità delle sue azioni. Tutte cose, queste, che ha raccontato a mia mamma stamattina giustificandosi e facendomi passare per pazza.

A voi i commenti e, se volete, le vostre esperienze. Io sono sempre più devastata.
avatar
Dreamer
attivo
attivo
Messaggi : 359
Data d'iscrizione : 20.12.17

Re: Triangolazione

il Mar Apr 03, 2018 9:58 pm
Non c'è limite al peggio con questi esseri.
Infierisce....e lo fa perché oltre al piacere che gli provoca, non può fare a meno di difendere la sua immagine sociale.
La tua famiglia disfunzionale gli da pure una mano in questo caso, perciò chiaro che lui ne approfitti.
Quello che leggo e il dolore immenso che ti provoca mi fa montare un tale senso di ingiustizia.
Mi dispiace davvero tanto e so che è insopportabile.
Nessuno meriterebbe una cosa simile, specie chi ha dato e fatto del bene a lui e ora ne subisce il male.
Sono soggetti malati che riversano fuori il male che hanno dentro. Abbiamo sbagliato noi a credere che ci fosse del bene in loro. Se c'è è cmq sepolto sotto strati infiniti di mer*a quindi irrecuperabile purtroppo.
Non ho ben capito se i tuoi sono dalla sua parte e se si sono bevuti la sua versione dei fatti.
Tu sai come stanno le cose. Fa un male cane lo so. Ma non farti distruggere da questi suoi giochetti. Lui fa la voce grossa ma in verità ha solo paura per la sua facciata.
Inghiottì ancora quest'altro rospo, consapevole della sua natura che lo costringe a fare ciò che fa. Difenditi se è il caso e se credi di avere davanti delle persone ragionevoli, altrimenti lascia perdere. Riserva le tue energie a te stessa, risana le tue ferite e va avanti allontanandoti se puoi da chi non ti aiuta in questo percorso difficile che stai attraversando.
Lascia che dica ciò che gli pare. È solo un codardo.
avatar
Devastata
timido
timido
Messaggi : 61
Data d'iscrizione : 16.03.18

Re: Triangolazione

il Mar Apr 03, 2018 11:19 pm
Grazie per le tue parole, sono una boccata di ossigeno.
Credo purtroppo che mia mamma se la sia bevuta alla grande e questo di certo non aiuta.
Hai ragione, dovrei fregarmene, ma il problema è che mi ha buttato fuori da un ambiente di volontariato a cui tengo facendomi passare per lavativa e pazza scriteriata. Non lo trovo per niente giusto perché ho speso tempo, soldi, studio ed energia a prendere i brevetti e le qualifiche in più di un anno, ma purtroppo è pieno zeppo di gente falsa là dentro o che fa parte del suo codazzo. La sua immagine pubblica è veramente opposta a quella del cane rabbioso che purtroppo ho conosciuto io.
Oggi nel pieno della disperazione ho telefonato a una sua amica che percepivo vicina, anche se mi ha sempre conosciuto col filtro di “ragazza di”... Da tempo volevo parlarle ma avevo paura di ritorsioni di lui, invece alla fine ho fatto bene... perché era sconvolta dal suo comportamento e mi ha detto che è un bambino, che pensa di essere onnipotente e che al di sopra di lui ci sia solo Dio... che non merita una mia lacrima e che presto verrà a trovarmi, perché lei e le altre si ritengono mie amiche, non mi vedono come sua appendice. Dopo più di un anno in cui mi sono sentita sola e disperata è stato qualcosa di veramente inaspettato e sinceramente non vedo l’ora di incontrarla, sperando mi aiuti a fronteggiare anche la situazione pubblica perché ormai è passato più di un mese e non so davvero che pesci pigliare.
avatar
Dreamer
attivo
attivo
Messaggi : 359
Data d'iscrizione : 20.12.17

Re: Triangolazione

il Mer Apr 04, 2018 9:29 am
Ecco, intendevo questo per persone ragionevoli, come questa amica. Certamente loro riservano il loro volto da Mr Hyde a pochi eletti, come le partner, ma occhi attenti riescono a cogliere segnali quantomeno di disequilibrio, per non dire altro.
Anch'io ho raccontato (ai tempi) tutto ciò che era successo a quella che era una sua amica, che fino ad allora si era bevuta tutto quello che lui le raccontava di me e si era fatta un'idea errata infatti. Oggi io e lei abbiamo recuperato il rapporto. Loro due continuano ad essere "amici", hanno la stessa comitiva ecc. Ma l'opinione che lei ha di lui non è certo quella che aveva prima che io le raccontassi.
Poter tirare tutto fuori e parlarne con qualcuno che ti ascolta senza giudicare e senza darti della visionaria o "esagerata", in certi momenti è vitale, almeno lo è stato per me. Sapere che lui ha cmq perso la sua facciata di finto perbenismo almeno con due persone a lui vicine e che lui considera amici, beh mi ha fatto sentire un pò meno succube dell'ingiustizia che cmq abbiamo subito.
Certo non tutti sanno ascoltare e comprendere....perciò anche noi dobbiamo essere caute nel raccontare e dire cose che chi non le ha mai vissute, tende magari a ridimensionare facendoci sentire ancora più incomprese.
Chiaramente il percorso di guarigione spetta tutto a noi, ma sapere di poter contare anche solo su una persona che ti ascolta ed è dalla tua parte per me è stato davvero vitale. Anche una, una sola, può bastare.
avatar
Devastata
timido
timido
Messaggi : 61
Data d'iscrizione : 16.03.18

Re: Triangolazione

il Mer Apr 04, 2018 10:58 am
Esatto, è proprio questo il problema principale che causa sofferenza e dolore indicibili: essere visti come esagerati o ipersensibili, alla fine la stessa tattica che attuano loro per compiere ogni sorta di schifezza contro di noi.
Lei mi aveva dato spesso dei segnali di vicinanza. Ricordo che un giorno ero molto triste; anche se cercavo di dissimulare lei se ne era accorta e mi disse davanti a lui “gliel’avevamo detto di trattarti bene” e io l’ho sentita davvero tanto, tanto vicina. Varie volte gli ha detto di tenermi stretta. Era veramente molto dispiaciuta per me quando mi ha sentito raccontare certe cose e mi ha dato una visione di lui che non credevo potessero avere persone che non hanno conosciuto il suo volto violento. Ero convinta che tutti in quell’ambiente lo vedessero come un santo, invece mi ha detto che crede di sapere tutto, di essere più furbo e intelligente degli altri, che non è mai cresciuto e a quasi 50 anni sta ancora dai genitori con mille scuse e non è proprio in grado di tenere in piedi una relazione sentimentale sana e anche che è un uomo piccolo piccolo, che ha avuto bisogno di sminuire me per sentirsi superiore, che sono troppo buona per lui e merito di meglio. Ha detto anche che loro avevano già intuito qualcosa sulla situazione tra noi e che la verità prima o poi verrà a galla. Mi sconcerta il fatto che lui non abbia detto nulla a nessuno, che alle persone che gli chiedevano perché non rispondevo mentre ero in stato catatonico diceva “non so che dirvi”... meschino e squallido fino all’ultimo, magari vuole anche passare per il “lasciato” e la vittima...
In tutto questo mia madre, avendolo difeso per mesi e attaccato me, ora che la situazione è evidente è completamente giù di morale ma non per come sto, bensì perché dice che lei è più grande e non l’avrebbe dovuta imbrogliare... io non ho parole, ha proprio i suoi tratti di personalità, sempre loro al centro e le loro punture di zanzara viste come ferite aperte e penetranti... quelle degli altri zero spaccato! E vorrebbe pure che mi riscattassi agli occhi degli altri, per lei conta solo l’orgoglio ferito di madre di una figlia che non può essere stata mollata in tronco, uno smacco troppo grande... io mi domando come sia possibile sopravvivere in un contesto simile.
Non parliamo di mia sorella, son sicura che anche a lei ha mandato gli auguri di Pasqua e a me non ha detto nulla, magari avrà fatto anche la carina con lui come ha sempre fatto anche in passato, nascondendomi pure le loro comunicazioni. E mio padre che mi ha detto di “fare squadra” con lei... una vita che le faccio da  schiava e solidarizzo e lei mi ricambia distruggendomi in ogni modo e affossandomi per emergere. Adesso basta, che siano persone di famiglia o al di fuori mi devo proteggere da questa gente cattiva, malata e tossica.
avatar
Dreamer
attivo
attivo
Messaggi : 359
Data d'iscrizione : 20.12.17

Re: Triangolazione

il Mer Apr 04, 2018 1:11 pm
Non mi pare allora che questo tipo abbia una poi così bella reputazione tra gli amici. L'apparenza inganna. Sicuramente non sanno fino in fondo chi lui sia, ma spesso in conoscenze più o meno lunghe sono capaci di smer**arsi da soli. Magari qualcuno lo asseconda pure apparentemente, come si fa con i pazzi Smile
Cmq li conosci perché purtroppo vivi dinamiche spiacevoli anche a casa. Impossibile cambiarli. Non resta che prendere atto di come sono, senza aspettarsi nessuna considerazione per l'altro perché non ne sono capaci.
Sei sulla via giusta, cioè con te stessa al centro. Proteggiti come hai detto tu stessa e pensa solo a ciò che fa bene a te.
sissi
Admin
Admin
Messaggi : 1227
Data d'iscrizione : 26.11.17

Re: Triangolazione

il Mer Apr 04, 2018 5:52 pm
quello che fanno e' incommentabile. Vuole passare per la parte lesa con la tua famiglia. Però probabilmente e' una maniera per avere ancora potere con te, ci sono e tutti mi danno retta. Ma poi non e' cosi' perchè anche le sue amiche forse hanno annusato qualcosa. Lo so' e' terribile, ma la tua arma , la tua unica arma per tee contro di lui e' ....non rispondere, lasciarlo stare non dargli un minimo di soddisfazione. Alla fine dei salmi un deficiente che si comporta così non e' una persona con cui si possa voler stare. Quindi, abbandona i tuoi sensi di colpa ....e via .
Contenuto sponsorizzato

Re: Triangolazione

Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum