Condividi
Andare in basso
anja-1985
attivo
attivo
Messaggi : 251
Data d'iscrizione : 13.12.17

Quando un manipolatore ti dice:"con te non si può ragionare"

il Sab Mar 17, 2018 1:57 pm
Vuol dire che hai vinto e lo hai sconfitto!!!!!
Assignore che soddisfazione!!!!
Scusate ma sono euforica e dovevo condividere con voi questo sentimento,ho una forza dentro che vuole uscire,un misto tra rabbia e gioia per averlo schiacciato come un verme.
Mi tremano ancora le mani però,vi scrivo più tardi!
Grazie che ci siete!
Apocalisse
attivo
attivo
Messaggi : 119
Data d'iscrizione : 17.12.17

Re: Quando un manipolatore ti dice:"con te non si può ragionare"

il Dom Mar 18, 2018 11:22 am
Complimenti Anja!!! Quando puoi, se puoi, svelaci i segreti di questa vincita! chissá mai aiuti anche noi!!!
Ospite
Ospite

Re: Quando un manipolatore ti dice:"con te non si può ragionare"

il Dom Mar 18, 2018 1:08 pm
.


Ultima modifica di magat88 il Mer Giu 13, 2018 2:24 pm, modificato 1 volta
anja-1985
attivo
attivo
Messaggi : 251
Data d'iscrizione : 13.12.17

Re: Quando un manipolatore ti dice:"con te non si può ragionare"

il Dom Mar 18, 2018 7:12 pm
Apocalisse ha scritto:Complimenti Anja!!! Quando puoi, se puoi, svelaci i segreti di questa vincita! chissá mai aiuti anche noi!!!

Ciao Apocalisse non saprei da dove iniziare a raccontare,è stata una discussione molto accesa e consapevole,dopo il mio post nel forum,l'ho incontrato di persona nel pomeriggio in quanto doveva venire al mio studio a ritirare del materiale.
In realtà le discussioni sono state due,una al telefono,ed in seguito ho scritto nel forum e una di persona,in presenza anche di mio padre,per avere dei testimoni e perchè al telefono mi aveva minacciata di aggressione.
Avevo anche chiesto supporto ai carabinieri,a cui avrei voluto chiedere come comportarmi e se loro potevano essere presenti.
Purtroppo non erano in sede e il consiglio è stato di posticipare l'appuntamento con il cliente psicopatico ,così avrei potuto prima parlare con il maresciallo quando sarebbe tornato in sede.
Alla fine mio padre si è reso disponibile e grazie anche alla sua presenza la situazione non è degenerata ulteriormente e si è conclusa.
Temevo di mettere in mezzo mio padre perchè è cardiopatico,e poi volevo provare a risolvere la situazione da sola,vedere come comportarmi nella vita insomma,cosa fare in questi casi.
Però è stato meglio che sia andata così,senza "ulteriori conseguenze".
Al telefono le sue modalità discorsive erano molto manipolative,e già lo avevo individuato come soggetto "con tratti psico" nei mesi passati,quindi ero pronta sparare a zero senza compromessi e anon farmi agganciare dai suoi attacchi manipolativi.
Ho contromanipolato tutte le sue risposte,e in quel momento la rabbia gli ha fatto dire quella frase " con te non si può discutere" ..ha continuato alzando i toni e alla fine minacciandomi che quando sarebbe venuto in studio mi "avrebbe fatto vedere lui cosa mi avrebbe fatto".
Quando è entrato ed ha visto mio padre....si è letteralmente cagato addosso.... è andato dritto da solo vicino alla scrivania,senza dire una parola ha lasciato i soldi... ha preso dei miei libri che avevo sul tavolo pensando fossero il materiale che doveva ritirare e stava uscendo con quella roba in mano senza neanche rendersi conto che aveva in mano dei giornali,delle riviste,come un'automa spaventato,gli occhi sbarrati nel nulla.
Gli ho fatto notare che non era quello il suo materiale,gli ho indicato cosa prendere e stava andando via.. e mentre usciva ha lanciato un'aggancio manipolativo a cui non mi sono saputa sottrarre ed è iniziata la seconda discussione,io gli ho dato corda anche per mostrare a mio padre che tipo fosse e che non ero io "quella in errore",e poi avevo piazzato una telecamera accesa pronta a registrare tutto.
Vaf...ulo caxxo!
Aaaaaa e porca miseria te le faccio pagare tutte le cattiverie,anche quelle di coloro che ti hanno preceduto. Capro espiatorio? ah beh... sta razza si deve estinguere.
(scusate,piccolo sfogo vendicativo)
Poi mi aveva minacciata,che ne so cosa avrebbe potuto fare.
Tutta la discussione è stato un suo tentativo di manipolarmi su cose inesistenti,saltava da un'argomento all'altro,creava scompensi di dialoghi,interrompeva,scimmie volanti a gogo ,tentativi di colpirmi su mie presunte debolezze professionali e umane.. poi è passato sul familiare...
Insomma l'intero repertorio del manipolatore....
Dal mio "canto" ho tirato fuori un'aggressività e una voglia di non essere calpestata non indifferente,nella discussione,e vedevo che tutte le vuole che cercavo di spiegargli la situazione con comprensione lui approfittava per offendere e denigrare gratuitamente,segno che non era minimamente intenzionato a voler comprendere ,ma voleva solo sminuirmi per potersi sentire superiore.
....squallidume....
E in quei casi ho affondato la lama che io,gli ho chiaramente detto che era una persona cattiva e manipolatrice e che il suo intento era solo quello di dominare la discussione e non quello di voler davvero pacificare la situazione.
Che la prossima volta che incontro gente come lui e sua moglie mi limiterò a non lavorare per loro,che non se lo meritano,poveracci emotivi . (il poveraccio emotivo non glie l'ho detto)
Apocalisse
attivo
attivo
Messaggi : 119
Data d'iscrizione : 17.12.17

Re: Quando un manipolatore ti dice:"con te non si può ragionare"

il Dom Mar 18, 2018 7:23 pm
Conosco bene il senso di frustrazione che generano queste persone. Come giustamente dici, sono squallide. Restare impassibili dinanzi alle loro provocazioni é difficile. Bisognerebbe sempre e comunque tenere i toni calmi perché comunque si nutrono anche della nostra rabbia. Ad ogni modo l'importante adesso é che tu ti senta meglio. Spero per te che questo tizio non ritorni nella tua vita.
anja-1985
attivo
attivo
Messaggi : 251
Data d'iscrizione : 13.12.17

Re: Quando un manipolatore ti dice:"con te non si può ragionare"

il Dom Mar 18, 2018 7:34 pm
Proprio in questi giorni ho ricevuto un premio per la mia professione,ed anche questo ha contribuito a rinforzare in me il senso di essere nel giusto e di non dover in alcun modo permettere a queste persone di ferirmi o abbattere la mia autostima,per loro psicopatologie personali.
Di ruggire per evitare che distruggano i miei istinti vitali positivi.
E' come se la vita mi chiedesse di alzare il livello di aggressività ,ma non per distruggere,ma per evitare di essere distrutta.
E' come se dicesse,se non ruggisci ti prendono per coniglio.
E' una forza di affermazione che vuole maturarmi,è faticoso.
Devo ascoltarla e incanalarla,altrimenti la sedo con il cibo...
Apocalisse
attivo
attivo
Messaggi : 119
Data d'iscrizione : 17.12.17

Re: Quando un manipolatore ti dice:"con te non si può ragionare"

il Dom Mar 18, 2018 8:36 pm
Comprendo benissimo il tuo pensiero!!! Ahinoi questo mostri dalla coda di paglia, riconoscono solo chi ruggisce piú di loro.
Alicle
amante
amante
Messaggi : 605
Data d'iscrizione : 14.12.17

Re: Quando un manipolatore ti dice:"con te non si può ragionare"

il Lun Mar 19, 2018 2:20 pm
Ciano anja lo so e ti capisco anche io alzo il livello di aggressività quando capisco che vogliono prevaricare. E' giusto che sia così. un abbraccio
Ospite
Ospite

Re: Quando un manipolatore ti dice:"con te non si può ragionare"

il Dom Apr 01, 2018 12:47 am
Quando ti dicono così è finita, per le ragioni che ha esposto magat88. Meglio non accettare la discussione con loro perché non si arriva a capo di niente. Tagliare e passare oltre.
Ospite
Ospite

Re: Quando un manipolatore ti dice:"con te non si può ragionare"

il Dom Apr 01, 2018 12:32 pm
.


Ultima modifica di magat88 il Mer Giu 13, 2018 2:22 pm, modificato 1 volta
anja-1985
attivo
attivo
Messaggi : 251
Data d'iscrizione : 13.12.17

Re: Quando un manipolatore ti dice:"con te non si può ragionare"

il Lun Apr 02, 2018 9:44 am
Ciao Magat,grazie per la tua osservazione,volevo chiederti un'opinionr,magari vista da fuori è più chiara la situazione...
C'è stata una persona che non frequento più da mesi,i cui atteggiamenti se analizzati a freddo erano chiaramente manipolativi.
Ma nei suoi confronti non riesco ad avere un giudizio negativo netto,a volte mi sento comprensiva e sembro aver fatto pace con quei ricordi, altre volte mi viene un po di rabbia e mi dico che erano atteggiamenti sbagliatissimi ed ingiusti.
Non riesco a cristallizzare un opinione che sia quella definitiva che mi permetta di distaccarsi emotivamente definitivamente.
Secondo te perché?
Mi piacerebbe sapere cosa ne pensi Smile
Contenuto sponsorizzato

Re: Quando un manipolatore ti dice:"con te non si può ragionare"

Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum