Condividi
Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato rimosso dal forum - Vedere il messaggio

Narciso
timido
timido
Messaggi : 41
Data d'iscrizione : 19.12.17

Re: "Tanto ritorna",il dolore dell'illusione.

il Sab Feb 03, 2018 2:17 pm
Io ormai sono a tre anni di no contact, lui ha fatto qualche tentativo di ricattura ma da quando si è sposato (e separato) per fortuna ha iniziato ad avere piu dignità e non ha fatto le cose patetiche di un tempo. Non ti nego che la paura di un aggancio maniacale io ce l ho sempre, però osservando le dinamiche della vita a mente lucida mi sono resa conto che bene o male tutti tornano, non solo i narcisisti patologici o gli psicopatici, quindi sta a noi metterli nella cesta degli ex e arrivederci e grazie..

L'autore di questo messaggio è stato rimosso dal forum - Vedere il messaggio

valevale
timido
timido
Messaggi : 79
Data d'iscrizione : 25.12.17

Re: "Tanto ritorna",il dolore dell'illusione.

il Dom Feb 04, 2018 6:28 pm
Per me i ritorni sono stati fondamentali per capire. Il mio ex quando lo cacciava tornava massimo dopo una settimana, sempre per il sesso, anche se quando lo cacciavo andava a vivere dall'amante. Massimo 6 giorni.
Quando l'ho lasciato l'ultima volta, aprile 2016, ha iniziato il suo giro di ritorni, ma ormai mi ero iscritta al forum (il 1 maggio 2016, ricorderò questa data per sempre), stavo aprendo gli occhi, e la mia mente razionale ha preso per un attimo il sopravvento. Questi individui sono estremamente schematici, ho preso le caratteristiche che tutte e tutti conosciamo molto bene e l'ho analizzato quando tornava e mettevo le x sulle caratteristiche che aveva ed erano tante.
Poi ha iniziato a introdurre la sua idea di voler tornare da me. E a quel punto ho chiuso per sempre. L'avevo scritto nel vecchio forum, era giugno 2016, ho scritto un bel messaggio a entrambi, in breve a lui che non lo amavo più e a lei che lui veniva da me e che non la odiavo più e quando avesse aperto gli occhi ci sarei stata.
Poi sono sparita. Mi ha contattato suo fratello, mio allora cognato, al che dopo qualche conversazione ho chiuso pure con lui.
Una volta sputtanato e detto che non lo amavo più ha capito che con me non attaccava.
Ci sono stati vari ritorni sporadici: l'amante ora attuale compagna che mi chiama una notte a novembre 2016 parlandomi della separazione, tronco dicendo di permettermi di ottenere la separazione e di lasciarmi in pace. A gennaio 2017 ricevo 2 chiamate notturne da lui a cui non rispondo (non conto nei mesi tutte le chiamate anonime perchè non so chi fosse), a febbraio 2017 scopro che si è attivato la ricarica della sua SIM (era intestata a me perchè lui disoccupato, il telefono era a mie spese, ma a dicembre l'offerta era finita e non pagavo più io) sul mio conto corrente dal mese precedente. Nessuna reazione, chiamo la Tre, poi vado in banca e sgancio l'addebito in conto corrente associato alla SIM, nel mentre avviene l'udienza di separazione e lui non si presenta ma fa dichiarare dal suo avvocato al giudice che non ha mai avuto alcuna relazione extraconiugale, che è senza lavoro e senza fissa dimora, che io sono una persona aggressiva e che ha dovuto allontanarsi da me perchè ha paura di me. Passo 4 giorni a letto sconvolta poi mi riprendo. Ad aprile 2017 cambia tutto, si decide a firmare, sapevo che l'udienza era a maggio ma ai primi di aprile mi chiama il mio avvocato e mi dice che l'udienza era anticipata al giorno dopo. E di questo ringrazio perchè averlo saputo il giorno prima non mi ha permesso di rimuginare, intanto stavo vivendo un bel periodo, fine del processo di guarigione, con la terapia che aveva dato i suoi frutti, primavera, quasi in partenza per un viaggio in solitaria, nella mia nuova e bella vita da single, era un periodo in cui stavo veramente bene da sola, forse per la prima volta nella mia vita, mi sono comportata bene, finalmente avevo la mia separazione, gli ho anche stretto la mano, non lo vedevo da quel giugno 2016 in cui stava pensando di tornare a casa. E poi il nulla...fino a qualche giorno fa, credo settimana scorsa in cui mi scrive se sapevo qualcosa del divorzio. Ho avviato le pratiche del divorzio a settembre 2017, l'ho pagato tutto (eh senza di lui e le cose che mi rompeva, le cazzate che faceva e che mi costavano anche soldi, oltre al fatto che fosse disoccupato e mantenuto, e con una promozione e 3 aumenti da quando lui non è più nella mia vita, ora posso permettermi di pagare serenamente il divorzio) e poi non ho più saputo niente, con l'avvocato ci siamo dette che avrebbe condotto tutto lei, onestamente non so neanche la data del divorzio, non so nulla, e poi lui mi scrive. Ci ho messo 3 ore per scrivere un messaggio decente in modo che non lasciasse dubbi, gli ho scritto in breve ch non sapevo nulla e che tutto era gestito dagli avvocati, di comunicare con il suo avvocato o con il mio per avere informazioni, e poco dopo lui ha risposto che lui non aveva residenza, che non sapeva come ricevere i documenti dal suo avvocato e blabla e poi andava avanti con che voleva sentirmi per decidere le modalità del divorzio. Ho visto l'anteprima e non l ho neanche visualizzato (era un messaggio su facebook), poi sono tornata alla mia vita. Ora, lui sa esattamente quali sono le modalità di divorzio, le stesse della separazione, siamo senza figli e in separazione dei beni, io ho la mia casa, intestata a me e pagata unicamente da me, e il mio stipendio. Si firma, come per la separazione, senza mantenimento verso di lui nè niente (ah anni fa mi aveva amorevolmente detto che se chiedevo la separazione mi portava via la casa e lo stipendio).
L'ho detto al mio compagno, lui sa della mia storia e anche se non capisce quello che si provi, mi rispetta e mi crede. Ora non solo sto bene, ma non sono neanche sola se il mio ex tornasse a cercare di fare danno ho delle persone dalla mia parte, la mia famiglia, il mio compagno.

Tornano sempre. E quando tornano è SEMPRE per male.

L'autore di questo messaggio è stato rimosso dal forum - Vedere il messaggio

Pluto
timido
timido
Messaggi : 50
Data d'iscrizione : 03.02.18

Re: "Tanto ritorna",il dolore dell'illusione.

il Lun Feb 05, 2018 7:01 pm
Mah non lo so, ora che ho imparato a capire il suo meccanismo e lo schema comportamentale della mia Narcisa quasi ci sto prendendo gusto,  certo Non cado più nelle sue manipolazioni ma mi limito a giocherellare un po', certe volte sono io che porto in giro lei. Resta il fatto che la dipendenza da lei è dura da debellare, e non devo mai abbassare la guardia, Ma i suoi ritorni non mi spaventano più come non mi spaventa più di tanto affrontare tutti i suoi giochi mentali, il gaslighting, i ricatti mentali,  le sue assenze o le sue provocazioni. Ho preso piena coscienza della persona che ho davanti,  come affrontarla e di' ciò che è capace, quindi Chi conosce il nemico non lo teme. Anzi spesso Prevedo con molto anticipo le sue mosse e devo dire che sono molto preciso nell'individuarle.

L'autore di questo messaggio è stato rimosso dal forum - Vedere il messaggio

Pluto
timido
timido
Messaggi : 50
Data d'iscrizione : 03.02.18

Re: "Tanto ritorna",il dolore dell'illusione.

il Mar Feb 06, 2018 1:23 pm
Lo so perfettamente Eris e me lo ripeto tutti i giorni, in terapia ci sono già da un paio di mesi e se riesco a fare questi ragionamenti è perché conosco già l'argomento da qualche anno sto reagendo meglio di quanto sperassi. Certo non mi faccio illusioni ma già la consapevolezza di aver riconosciuto il lei questa patologia dopo pochi mesi di frequentazione mi ha messo in una posizione di vantaggio. Come ho già detto in un altro post registro chiamate per poi ri sentirle quindi utilizzarle hai occasione per farla cadere in contraddizione come è successo ultimamente contrastando il gas Lighting, Ma ti dirò di più sono stato io a manipolare lei facendola proprio sentire uno straccio con mio grande stupore. Mi ha cacciato proprio il peggio di me. Certo il percorso del distacco è ancora lungo ma i progressi che sta facendo sinceramente sono grandi e rapidi.

L'autore di questo messaggio è stato rimosso dal forum - Vedere il messaggio

Pluto
timido
timido
Messaggi : 50
Data d'iscrizione : 03.02.18

Re: "Tanto ritorna",il dolore dell'illusione.

il Mar Feb 06, 2018 1:39 pm
Beh io in tal senso sono più fortunato, la mia relazione è a distanza, niente gruppi social o amici in comune a breve raggio. Niente colleghi di lavoro palestre o locali condivisi. Per questo riesco a progredire più facilmente, anche se con qualche difficoltà lo ammetto, nel percorso del disamoramento e della disaffezione emotiva.

L'autore di questo messaggio è stato rimosso dal forum - Vedere il messaggio

Pluto
timido
timido
Messaggi : 50
Data d'iscrizione : 03.02.18

Re: "Tanto ritorna",il dolore dell'illusione.

il Mar Feb 06, 2018 1:48 pm
La terapia importante ma fondamentale è trovare il terapista giusto con cui ti relazioni e ti ci senti a tuo agio. Credo che lo cambierò perché finora ho ottenuto pochi risultati Più che altroseCe l'ho avuti grazie alla mia forza di volontà. Oggi ho una seduta e glielo farò presente Con le dovute maniere e staremo a vedere se il percorso terapeutico prenderà una piega diversa
valevale
timido
timido
Messaggi : 79
Data d'iscrizione : 25.12.17

Re: "Tanto ritorna",il dolore dell'illusione.

il Mar Feb 06, 2018 3:25 pm
Eris ha scritto:Anche noi siamo distanti,quindi anche io ho il vantaggio di non rischiare di incontrarlo ... ma purtroppo amici in comune ne abbiamo ... a volte penso di essere ancora dipendente,perché non riesco a levarmi dalla chat di gruppo ... lo ammetto,non riesco a trovare il coraggio di farlo ... Sto lottando contro la mia dipendenza ma è come un tunnel di cui non riesco a intravedere la luce ... Ho paura che il giorno che mi levo ricomincio ad avere le crisi di astinenza,e in passato le ho avute fortissime ... È una situazione difficile,qualunque scelta io faccia sto comunque male ... Spero un giorno di trovare quel coraggio,magari riprendo la terapia.

Un giorno troverai il coraggio, sarà il tuo istinto di sopravvivenza a dartelo.
Ovviamente sì, entrare in no contact e toglierti dalla chat sarà tremendo e doloroso e avrai crisi di astinenza di un dolore indescrivibile. Purtroppo non c è guarigione senza crisi d'astinenza e l'inferno va attraversato tutto.
Forse vedere le crisi di astinenza come qualcosa di positivo può aiutarti. Le crisi di astinenza sono dovuto al tuo corpo e alla tua anima che iniziano a disintossicarti. Stai guarendo, prova a vederle così. E ti garantisco che non durano per sempre. All'inizio terribili poi sempre meno dolorose e sempre meno frequenti. All'inizio dovrai impegnare ogni secondo in qualcosa per distrarti, poi piano piano riuscirai a viverti anche i momenti a fare nulla perché avrai sempre meno pensieri ossessivi.
La parte più difficile è fare il primo passo. E non sei sola ad attraversare tutto questo, il forum esiste per aiutare.
Alicle
amante
amante
Messaggi : 594
Data d'iscrizione : 14.12.17

Re: "Tanto ritorna",il dolore dell'illusione.

il Mar Feb 06, 2018 5:25 pm
Ammetto che gli impulsi ossessivi sono terribili! Sono assurdi, tu vuoi resistere e non ce la fai come se la tua testa avesse subito una lobotomia è una parte del tuo cervello fosse stato sostituito con uno sconosciuto! Dissociata completamente ma questo è quello che ci provocano con il loro comportamento abusante! Ma se ne esce e piano piano ti rendi conto che ti stai riprendendo in mano i pezzetti del tuo sè e riacquisti forza, potenza, autostima! Forza! Dai!

Inviato con Topic'it
Alicle
amante
amante
Messaggi : 594
Data d'iscrizione : 14.12.17

Re: "Tanto ritorna",il dolore dell'illusione.

il Mar Feb 06, 2018 5:31 pm
Diamine! ho dimenticato di dire che quando riacquistiamo il nostro sè se lui tornasse o no non ce ne fregherà un fico secco! Io ieri l’ho incontrato e gli ho dato un’occhiata di sfuggita e mi è sembrato di vedere uno qualsiasi che mi passava a fianco! Mi ha detto un flebile “ciao” a cui io non ho neanche risposto perché...boh....stavo bevendo il caffè e guardavo il telefono...ero occupata a fare altro....aspetto questo giorno da un bel po’ e finalmente eccolo qui! Perciò forza! Dai! Se ne esce alla grande!

Inviato con Topic'it

L'autore di questo messaggio è stato rimosso dal forum - Vedere il messaggio

Alicle
amante
amante
Messaggi : 594
Data d'iscrizione : 14.12.17

Re: "Tanto ritorna",il dolore dell'illusione.

il Mar Feb 06, 2018 10:07 pm
Non è scappare! È proteggersi! Loro non ne sarebbero capaci! Non sono forti abbastanza!

“Un giorno il diavolo mi sussurrò all’orecchio: non sei forte abbastanza per affrontare la tempesta. Oggi ho sussurrato all’orecchio del diavolo io sono la tempesta...”

La forza siamo noi!

Inviato con Topic'it

L'autore di questo messaggio è stato rimosso dal forum - Vedere il messaggio

Pluto
timido
timido
Messaggi : 50
Data d'iscrizione : 03.02.18

Re: "Tanto ritorna",il dolore dell'illusione.

il Sab Feb 10, 2018 8:06 pm
C**** proprio adesso mi ha video chiamato su WhatsApp, ma ho resistito alla tentazione di rispondere,  di vederla di sentirla. Tanto so come sarebbe andata a finire insulti e riversamenti di colpe a non finire. Ma il cuore mi mi stava esplodendo dal petto come un martello pneumatico.  ora tutto tace. bene così

aggiornamento
È ricominciato il love bombing Tra ieri e oggi chiamate messaggi e videochiamate si sprecano. Ma non ho mai risposto sempre resistito e non intendo bloccare la mia Narciso.  solo così potrò superare questa fase di distacco solo resistendo ai suoi attacchi.
Sta postando le foto dei luoghi in cui ci siamo conosciuti per tentare di far Breccia ancora sui miei sentimenti, ho le solite patetiche frase sui nostri progetti( sempre rimandati modificati secondo i suoi stati d'animo e necessità). Mai una volta che avesse riconosciuto le sue responsabilità o avesse scusa sinceramente per un suo comportamento, Anzi mi sta chiedendo perché tutto ciò sia successo D'altronde non è capace di riconoscertelo.  avanti così.
sissi
Admin
Admin
Messaggi : 1104
Data d'iscrizione : 26.11.17

Re: "Tanto ritorna",il dolore dell'illusione.

il Dom Feb 11, 2018 10:30 am
Caspita Pluto, bravissimo. LE sue dinamiche al momento mi pare tu le abbia ben chiare, come' stai oggi? hai risposto? come ti senti ? ha smesso ?
Pluto
timido
timido
Messaggi : 50
Data d'iscrizione : 03.02.18

Re: "Tanto ritorna",il dolore dell'illusione.

il Dom Feb 11, 2018 10:54 am
È come se le conosco Sìssi..! Ha sempre usato le solite tecniche ma prima ero innamorato, poi sapevo con chi avevo a che fare e volevo anche supportarla in tal senso, provare a farla uscire da quello stato di disagio. E li devo dire che è stata anche una mia leggerezza. Lei mi ha intortato io mi sono messo la glassa sopra. Ma quando si ama si fa anche questo, ho creduto di poter fare l'impossibile. No non ho risposto solo letto i messaggi ed evitato di rispondere alle chiamate e videochiamate. Come sto embè ci penso ancora meglio grazie molto meglio.  per ora ha smesso ma credo che prima o poi tornerà, entro oggi sicuramente o domani perché ha bisogno di me per un favore e so anche di cosa si tratta.  ha sempre fatto così ha sempre preso e preteso. Ma questa volta si attacca al tram, scusate il termine ma potevo dire ben altro Very Happy Twisted Evil è stata troppo insensibile nei confronti di me della mia famiglia dei miei genitori malati.

aggiornamento
Poco fa altre chiamate WhatsApp e telefoniche seguito da un messaggio in cui si stancava chiedermi spiegazioni di questa rottura e che in questi mesi di relazione troppe volte si è sentita insultata da me per cose che non aveva fatto.  Praticamente un altro tentativo di farmi sentire in colpa. Seguivano frasi denigratorie, che non sono una persona matura, che da un uomo della mia età si sarebbe aspettato altro, insomma conoscerete già le tecniche per svalutare l'identità di una persona che usa il narcisista. No un come "stai tu o i tuoi genitori malati Evil or Very Mad" , questo per far capire ancora a chi ha dubbi  su come sono fatti i narcisisti che non gliene frega un c****  di voi  ma pensano solo ai propri bisogni! Il fatto che non l'ho bloccata e non ho risposto mai a tutti i suoi tentativi l'ha fatta impazzire questi giorni,  di conseguenza mi ha bloccato lei, dicendo di lasciarla in pace di non chiamarla più e che per lei è finito per sempre. Ma in fondo è quello che ho fatto io una settimana fa Very Happy Con la differenza che non ha voluto accettare la rottura è come al solito ha voluto prendersi l'ultima parola, dettata proprio dall'insicurezza tipica dei narcisisti.  non accettano il rifiuto non accettano perdere il controllo della situazione e mentendo a se stessi vogliono convincersi che i veri vincitori siano sempre loro,  i protagonisti della scena
sissi
Admin
Admin
Messaggi : 1104
Data d'iscrizione : 26.11.17

Re: "Tanto ritorna",il dolore dell'illusione.

il Dom Feb 11, 2018 12:08 pm
si così potrà dire che e' stata lei a troncare la storia, sono davvero ridicoli, ma non apsettarti che sia finita, magari tra 15gg ti sblocca per riniziare tutto. Bravo
Pluto
timido
timido
Messaggi : 50
Data d'iscrizione : 03.02.18

Re: "Tanto ritorna",il dolore dell'illusione.

il Dom Feb 11, 2018 12:12 pm
Già questo l'ho messo in conto. Ma la forza me lo da riascoltare i messaggi vocali e la chat WhatsApp mi da una carica che non puoi immaginare. Anche oggi mi ha mandato un messaggio vocale su WhatsApp ed era nettissima la recita anche un bambino di 5 anni avrebbe riconosciuto la finzione la teatralità proprio ridicola patetica. Ormai non ci soffro più anzi quando mi arrivano certi messaggi scoppio a ridere, ma al tempo stesso provo pena per lei perché ha sempre rifiutato ogni tipo di aiuto e supporto. Me ne dispiace perché in fondo credo che ogni essere umano meriti di vivere una vita serena e lei così non lo è sicuramente, e qualsiasi persona che si avvicini lei vive un inferno.

ED USANO SEMPRE LO STESSO COPIONE, RITORNANO.. TI ADULANO, TI COPRONO DI COMPLIMENTI, TI FANNO RIVIVERE FLASHBACK DEI MOMENTI MIGLIORI, PER POI MALTRATTARTI UN ATTIMO DOPO ESSER TORNATO CON LORO!
Una volta persa la fiducia basta! Si può concedere un'altra chance ma non di più, se abbiamo consapevolezza del genere di persona che abbiamo avanti e del disturbo da cui è affetto. Allontanarci è la cosa più sensata da fare senza rimorsi sensi, di colpa o impedimenti di varia natura.
Queste persone non cambiano e non cambieranno MAI, se non sono disposte a farsi aiutare.
È un dato di fatto, non per questo il disturbo narcisistico della personalità è uno tra i più difficili da correggere e curare.
Alicle
amante
amante
Messaggi : 594
Data d'iscrizione : 14.12.17

Re: "Tanto ritorna",il dolore dell'illusione.

il Dom Feb 11, 2018 1:02 pm
Bravissimo Pluto! La consapevolezza (nostra) è un traguardo importante per uscire fuori dalle loro dinamiche malate! Continua così, ti sono vicina! Un abbraccio! Dai

Inviato con Topic'it
Pluto
timido
timido
Messaggi : 50
Data d'iscrizione : 03.02.18

Re: "Tanto ritorna",il dolore dell'illusione.

il Dom Feb 11, 2018 8:01 pm
alla fine ho ceduto,  ho deciso di parlarle dopo che mi ha sbloccato. Ma avevo ragione su come sarebbe andata, per l'ennesima volta crede di aver ragione lei, non avevo nessun dubbio. Anzi questa volta proprio ha superato se stessa dicendo che  le dovevo chiedere scusa in ginocchio. Ma Figuratevi! Ho constatato comunque che sta avendo un crollo, poiché non riusciva a ricordare una sequenza di eventi accaduti pochi giorni fa ed in genere è molto precisa. È evidente che questi soggetti fanno molta fatica a manipolare le proprie vittime soprattutto quando ne hanno più di uno,  questo è il risultato, uno sforzo mnemonico eccessivo che porta a stressare oltremisura le facoltà cerebrali.
A parte ciò la mia Narciso ha dato per l'ennesima volta la prova della sua superbia, della sua mancanza di empatia e sensibilità.
Prima di questo contatto Ho provato a spiegarle le motivazioni della rottura tramite un'email, come consigliato dalla mia terapista per non lasciare le cose in sospeso,  e sono stato sincero consigliando le di farsi aiutare per i suoi disagi.
Come previsto ho scatenato le sue Ire Poiché lei non si ritiene malata di alcunché, Infatti come tutti sapete questi disturbi sono egosintonici. non mi aspettavo risposta differente.
Comunque mi rendo conto che ancora non sto fuori dalla zona pericolo.  la lotta È ancora dura, benché abbia la consapevolezza che lei sia affetta da quel disturbo e non ci siano speranze che cambi.
Avere la consapevolezza che lei si  nutri ancora dei miei sentimenti deve darmi la forza e coraggio per distaccarmi. Comunque il contatto è servito solo a capire se era risposta a farsi aiutare nulla di più nulla di meno.  certo potevo starmene tranquillamente buono e le ho dato per ancora una volta l'importanza che cercava, questo me lo rimprovero sicuramente ma sono fatto così! Sono un irriducibile altruista. E lei lo ha sempre saputo.
Contenuto sponsorizzato

Re: "Tanto ritorna",il dolore dell'illusione.

Tornare in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum