Condividi
Andare in basso
Ospite
Ospite

Perché ci penso ancora?

il Dom Dic 17, 2017 2:47 pm
Ho descritto in breve la mia situazione nel post in cui mi sono presentato, adesso vorrei riflettere su quello che mi sta succedendo.

Non ho più contatti con quella persona da due settimane. Mi chiedo perché ci penso ancora. Forse perché penso a me, più che a lei. All'inizio mi sembrava quasi una sfida, riuscire a conquistare una persona come lei... Ora mi rendo conto che con le sue manipolazioni mi aveva chiuso gli occhi di fronte alle difficoltà, ma nel frattempo io stesso mi rifiutavo di guardare in faccia la realtà, finché mi sono rotto la testa.
elisa_
timido
timido
Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 18.12.17

Re: Perché ci penso ancora?

il Lun Dic 18, 2017 11:29 am
E' l'effetto droga! Devi farlo scemare pian piano, come chi smette di farsi di coca, serve tempo e volontà. Tanta!
Anche io mi sono rotta la testa, un pò come tutti in questo forum. Non me ne faccio più una colpa, sto cercando di imparare dai miei errori, di non ricascare più nel circolo di questa gente, fermarmi ad analizzare chi ho di fronte e evitare di dare tutto se vedo che non ho niente in cambio. Non è egoismo, ma penso che una storia sana sia un dare e ricevere reciproco e automatico, nella mia ex relazione era un dare poi dare ancora e dare ancora. E non va bene. Dai dai dai che ce la fai...
Bianca8026
Admin
Admin
Messaggi : 195
Data d'iscrizione : 27.11.17

Re: Perché ci penso ancora?

il Lun Dic 18, 2017 12:28 pm
Certo che ce la farai... ricordo quando sono approdata in questo forum, ero il ritratto della disperazione ma sono qua a raccontarlo con "serenità",
serenità è virgolettato solo perché è stato pur sempre un brutto periodo e lo ricordo con dispiacere ma non è così e per questo che finisce la vita di una persona, dare il potere a qualcuno di manipolarti e umiliarti è assurdo e me ne sono resa conto quando ho deciso che io valevo più di lui
e che non volevo che avesse ancora opportunità di farmi del male.
Arriverà il giorno in cui non sopporterai nemmeno l'idea di averci avuto a che fare, arriveranno tanti momenti... come quello che stai vivendo ora, tutto serve al cammino, anche le fermate. Non si può vivere lottando contro se stessi e qualcun altro dandogli potere. Prendersi cura di se stessi è la strada
per arrivare a tutto, non si tratta di egoismo, semplicemente è giusto amarsi, rispettarsi e accudirsi come faremmo con un amico/a.
Alicle
amante
amante
Messaggi : 605
Data d'iscrizione : 14.12.17

Re: Perché ci penso ancora?

il Lun Dic 18, 2017 12:46 pm
Accade anche a me, ci penso, anche se sono passati tre mesi dalla fine di ogni genere di rapporto è contatto. Ci penso, ma in modo diverso. Nel senso che, se prima la mia mente era "controllata" dalla sua immagine, oggi non lo è più. Non so se riesco a spiegare la differenza. Io sono più presente con me stessa oggi. Credo sia l'effetto crisi di astinenza che stia per finire.

Inviato con Topic'it
sissi
Admin
Admin
Messaggi : 1227
Data d'iscrizione : 26.11.17

Re: Perché ci penso ancora?

il Lun Dic 18, 2017 1:03 pm
e' normale, una cosa che ti ha segnato così tanto non può in alcuna maniera passare dopo poco tempo così. Devi elaborare il tuo lutto, il tuo malessere, tutto ciò che ti ha fatto soffrire, e devi darti tempo. Due settimane poi e' veramente poco. Anche dall'influenza ci vuole tempo per riprendersi. Laughing L'importante e' rendersi conto di ucire dalla tristezza, di sentirsi piu' presenti.....e vedrai che piano piano migliorerà
Bianca8026
Admin
Admin
Messaggi : 195
Data d'iscrizione : 27.11.17

Re: Perché ci penso ancora?

il Lun Dic 18, 2017 5:33 pm
Io ci ho messo 4 mesi prima del no contact assoluto, tempo di elaborare, risolvere questioni e venire a conoscenza di quanto bastava per farmi salire il massimo dello schifo.
Perché vedete... quello che non sappiamo è sempre molto più di quanto sappiamo, alla fine non mi interessava nemmeno sapere tutto,
per me era già troppo, non porta a nulla tormentarsi per il passato bisogna organizzarsi il futuro-
Per dirti che tutto deve essere recepito ed elaborato con la testa basandosi su quello che ci è stato fatto e lavorando su di noi perché non
accada più.
Ospite
Ospite

Re: Perché ci penso ancora?

il Lun Dic 18, 2017 6:51 pm
Grazie a tutte per le risposte.
Sono sicuro che passerà, ma non ho più voglia di vivere.
Non c'entra niente con questa o altre persone. Non trovo una persona con la quale avviare una relazione e a questo punto tanto vale morire.
anja-1985
attivo
attivo
Messaggi : 249
Data d'iscrizione : 13.12.17

Re: Perché ci penso ancora?

il Lun Dic 18, 2017 7:12 pm
Deverex...
ti sembrerò crudelmente scontata...ma la persona con cui devi avviare la prima vera e importante relazione è te stesso...
E poi....davvero due settimane sono pochissime... si ...sfogati.. parla di morte... d'inutilità.. ma ... parlane soltanto..
è uno schifo... ma passerà...e ci vuole davvero parecchio tempo.
Cioè in realtà, il tempo sembra parecchio,e sembra non passare mai perchè è una fuoriuscita a gambero... due passi avanti e uno indietro...
Ma ce la fai Devereux..
Ospite
Ospite

Re: Perché ci penso ancora?

il Lun Dic 18, 2017 7:17 pm
Grazie anja, ma non capisco. Che cosa devo avviare con me? Ho 40 anni, non 15...
Alla mia età due settimane sono come un anno. Quella persona per me è morta e sepolta e per fortuna non avevo avviato con lei una relazione, il che semplifica le cose. Quello che resta a me è l'amarezza del fallimento e della solitudine dalla quale non esco.
anja-1985
attivo
attivo
Messaggi : 249
Data d'iscrizione : 13.12.17

Re: Perché ci penso ancora?

il Lun Dic 18, 2017 7:42 pm
40 anni.. per fortuna sei un'uomo Very Happy
e quegli zozzoni degli uomini diventano più fighi invecchiando Very Happy
e poi scusa... ma pensi d'essere vecchio?
fidati.. sono poche due settimane,ti perdono il tuo svilimento perchè comprendo la situazione
e meno male che non c'hai fatto figli o avuto relazioni.. Very Happy
sei fortunato!
Se pensi che per te due settimane siano già tante allora è il momento di ripartire da te,dovrebbe essere passato il momento della sofferenza.
Invece ci sei in pieno,e la devi accettare...e viverla... sei caduto.. prenditi il tuo tempo.
Forza!
sissi
Admin
Admin
Messaggi : 1227
Data d'iscrizione : 26.11.17

Re: Perché ci penso ancora?

il Lun Dic 18, 2017 7:48 pm
la tua voglia di vivere deve dipendere da te, e non si può pensare che solo un'altra persona ci dia quella voglia o che senza una persona accanto non lo si potrà fare. Senza dubbio può essere più dura stare soli, ma ora devi prenderti del tempo per te , per riprenderti da questa storia totalmente sbagliata, e poi da qui partire e per te. No parlare di morte, tutti ci abbiamo pensato nei massimi momenti di dolore, ma si và avanti e lo si deve fare per noi .Prenditi il tuo tempo e pensa che questo tuo stare male e' comunque sicuramente a causa di questo rapporto totalmente sbagliato.
Ospite
Ospite

Re: Perché ci penso ancora?

il Lun Dic 18, 2017 7:58 pm
Mi dai dello zozzone senza sapere chi sono. Molto costruttivo... Gli uomini diventeranno pure più fighi invecchiando, ma non mi sembra che io lo sia diventato, nonostante ci abbia provato di recente. Evidentemente ho fallito pure in questo.
Non ce la faccio
sissi
Admin
Admin
Messaggi : 1227
Data d'iscrizione : 26.11.17

Re: Perché ci penso ancora?

il Lun Dic 18, 2017 8:02 pm
ehiiii, qui se si parla di non farcela si consiglia subito un aiuto medico, sia psicologico che magari con medicine che possono aiutarti. Non vergognarti, vai dal tuo medico, chiedi informati, se per un breve periodo prendi qualcosa non puo' che aiutarti .
anja-1985
attivo
attivo
Messaggi : 249
Data d'iscrizione : 13.12.17

Re: Perché ci penso ancora?

il Lun Dic 18, 2017 8:06 pm
Devereux
non volevo assolutamente offenderti,volevo tirarti su il morale,quando dico "quegli zozzoni degli uomini" lo dico in modo scherzoso.
Mi scuso se ti ho offeso.Davvero ti abbraccio forte
Comprendo il tuo stato di sofferenza,ma sono altrettanto sicura che se ne esce,perchè l'ho vissuto anche io.
Sono d'accordo con Sissi,se senti di non farcela chiedi aiuto al tuo medico.
Bianca8026
Admin
Admin
Messaggi : 195
Data d'iscrizione : 27.11.17

Re: Perché ci penso ancora?

il Lun Dic 18, 2017 8:26 pm
Come sei estremo! La vita non si basa sull'avere per forza qualcuno accanto, anzi... è più quella una lotta per la sopravvivenza!! Hai una libertà che ti può dare un mare di opportunità... 40 anni che cosa sono!? Io tra pochi anni ci arrivo pure e a volte vedo solo quello che vorrei fare e che un po' lavoro e un po' per la relazione che vivo mi limito a fare! Goditi questo momento vivendolo come un'opportunità. Tra l'altro l'interesse da parte di una persona viene generato da chi si dimostra forte e autonomo, prova a guardare ogni cosa da quel punto di vista... tu ti avvicineresti ad una persona tranquilla e positiva o a una che trasmette dolore? Sii la persona che vorresti incontrare e tutto verrà.
Ospite
Ospite

Re: Perché ci penso ancora?

il Lun Dic 18, 2017 8:42 pm
Grazie sissi.
Grazie Bianca. Ho la libertà ma non so che cosa farci. A parte il lavoro e gli amici per il resto sto a casa oppure mi dedico a un hobby, ma da solo. Cerco di apparire forte e autonomo, ma non ho avvicinato nessuno. Di recente (settimana scorsa) tramite alcuni amici ho conosciuto una persona, ma non si è per niente avvicinata a me, anzi...
Bianca8026
Admin
Admin
Messaggi : 195
Data d'iscrizione : 27.11.17

Re: Perché ci penso ancora?

il Lun Dic 18, 2017 8:55 pm
Hai detto niente... hai una vita che altri definirebbero "completa" ma giustamente ognuno ha esigenze diverse... solo che non ne devi fare un chiodo fisso e arriverà quella giusta! Ti sarai avvicinato a qualcuna che ha altro per la testa... la vita delle persone è la loro storia e tu prova sempre (non con tutte) con le donne che ti piacciono, sei ancora giovanissimo ti rendi conto!?
Ospite
Ospite

Re: Perché ci penso ancora?

il Lun Dic 18, 2017 9:03 pm
All'esterno sembra che la mia vita sia completa, ma non è così. Mi sento finito.
sissi
Admin
Admin
Messaggi : 1227
Data d'iscrizione : 26.11.17

Re: Perché ci penso ancora?

il Lun Dic 18, 2017 9:24 pm
hai detto la parola giusta, ti senti finito...ma non lo sei a 40 e nemmeno a 70. Non permettere a nessuno nemmeno a te stesso di farti sentire così. E' un momento e passerà e anche se starai male, le cose non cambieranno, non e' che perchè vorresti una persona accanto che la troverai. Piuttosto, con la terapia , spesso si cambia modo di pensare, si incontrano persone diverse e .....il resto viene da sè- Ma prima di tutto devi iniziare a stare meglio te .
Ospite
Ospite

Re: Perché ci penso ancora?

il Lun Dic 18, 2017 9:33 pm
Per ora mi sento così e non vedo vie d'uscita. Né con una persona né senza.
sissi
Admin
Admin
Messaggi : 1227
Data d'iscrizione : 26.11.17

Re: Perché ci penso ancora?

il Lun Dic 18, 2017 9:38 pm
allora non vergognarti, chiedi aiuto
occhiblu35
timido
timido
Messaggi : 52
Data d'iscrizione : 15.12.17

Re: Perché ci penso ancora?

il Lun Dic 18, 2017 9:55 pm
Devereux anche io ci ho sbattuto la testa e ho sofferto molto. Ho avuto brutti pensieri come te, però col tempo sono passati. E sai come? Pensando che la vita è una sola e merita di essere vissuta; pensando che è la MIA vita e che dipende anche da me fare le scelte giuste. Io ho 36 anni e sono donna, che dovrei dire? Ho la metà delle tue possibilità. Io voglio vivere la mia vita anche da sola, poi se trovo la persona giusta meglio.
Ospite
Ospite

Re: Perché ci penso ancora?

il Lun Dic 18, 2017 10:06 pm
Non mi vergogno, sissi; non ho energia per sostenere una terapia e francamente non ci credo più.

occhiblu, la metà delle mie possibilità significa zero spaccato. In 40 anni ho avuto una relazione seria e qualcuna breve e poco significativa. Vedi tu....
Bianca8026
Admin
Admin
Messaggi : 195
Data d'iscrizione : 27.11.17

Re: Perché ci penso ancora?

il Lun Dic 18, 2017 10:45 pm
Io sempre storie lunghe e se tornassi indietro un paio le eviterei per prendere il mio tempo. Ho 37 anni, ho fatto terapia e devo dire che all'inizio è stata dura ma poi... l'avessi cominciata prima!! Ora sono cambiata proprio grazie a quella, è solo un passaggio che ti libera dalla dipendenza affettiva e ti fa stare meglio.
Vai in palestra, io lo facevo proprio per svagarmi e conoscere gente nuova.
Bianca8026
Admin
Admin
Messaggi : 195
Data d'iscrizione : 27.11.17

Re: Perché ci penso ancora?

il Lun Dic 18, 2017 10:58 pm
Volevo aggiungere un'altra cosa... se avessi fatto terapia quando me lo consigliavano già qua avrei risparmiato un sacco di sofferenze al mio attuale compagno,vero Sissi? Sad
Solo che io credevo che ce l'avrei fatta da sola e devo dire che il forum è stata la mia ancora ma un terapeuta è necessario. Ero diffidente, ogni cosa mi metteva ansia, paure su paure dovute alla storia col narci, un altro mi avrebbe mandata a quel paese e comunque il rapporto ne subisce... avessi risolto i miei problemi prima avrei potuto avere una storia bellissima, ora lo consiglio a te che potresti essere davvero mio fratello, è importante stabilire un contatto diretto e amicale con se stessi per gustare a pieno la vita e le relazioni che arriveranno.
Ah... smettila di boicottarti con le parole che dici, il primo a credere in te devi essere tu!
Contenuto sponsorizzato

Re: Perché ci penso ancora?

Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum