Condividi
Andare in basso
Maicontrocuore
timido
timido
Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 22.03.18

Re: Ci risiamo

il Sab Nov 03, 2018 9:56 am
È difficile vedere la mia vita migliorata, li vedo sempre più felici e innamorati..e mi fa male, tantissimo. Soprattutto perché andava avanti sicuramente da un po’ e se non l’avessi lasciato io non so se lui l’avrebbe fatto. Fino a che non gli ho sbattuto le prove in faccia continuava a dire che lei fosse una mia paranoia, ora è perso..non riesco nemmeno a dormirci su.
Ultimamente anche il mio mi criticava sempre, un giorno gliel’ho detto e lui mi ha risposto che diceva solo le cose come stavano e che io non volevo accettarlo, mi ha detto che ero insopportabile, piena di pippe mentali...
Non so se tornerà, le altre due volte che l’ha fatto era perché aveva si avuto delle storielle ma niente di che, con questa sembra serio e diverso..tra l’altro lei ha 3 figli e un matrimonio di 13 anni alle spalle, mi chiedo solo come lui possa pensare di stare accanto a quei bambini visto che non è in grado nemmeno col suo. Probabilmente l’avrà conquistato per le passioni in comune, staremo a vedere come andrà.
Nel frattempo le mie amiche mi hanno suggerito di provare a parlare con la madre del figlio per capirci di più, tipo se stessero insieme quando stava con me e altre cose. Oppure di scrivere alla sua nuova fiamma per capire da quanto andava avanti visto che lei non sa sicuramente di me. Dite che dovrei farlo? Io parlerei più con la sua ex però non so, In fondo avrei bisogno di quelle risposte ma lui mi ha minacciata già una volta di rovinarmi, anche se per quello che aveva intenzione di fare potrei benissimo denunciarlo e rovinarlo io..
ZEN075
Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 28.10.18

Re: Ci risiamo

il Sab Nov 03, 2018 1:05 pm
Maicontrocuore sii prudente ad esporti con persone della fazione "opposta", non sai realmente che rapporto ha con l'ex compagna, se ho capito bene, e se la tenesse in pugno con le stesse bugie?
Puoi escludere che lei si ritrovi nella stessa situazione in cui ti trovi tu? Che abbia gli stessi pensieri indotti dai comportamenti incoerenti di lui? Non dimenticare che hanno un figlio insieme, per lei il legame é ancora piú invischiato, anche avesse trovato una distanza da lui come compagno, resta una persona con cui dovrá condividere delle decisioni per anni, e se non la conosci é rischioso mostrati nuda a lei.

Dici: “è il mio uomo, mi fanno male certe attenzioni per le altre”, ma lui ti dimostra cosa vuole essere per te in modi che tu non riconosci come amorevoli. Lusinghe (in cui cadiamo, dimenticandoci lo schema), tradimenti e bugie, provocazioni (la storia del capello é un esempio perfetto), giudizi taglienti sulle altre (niente esclude che li faccia anche su di noi, visto il comportamento tutt'altro che protettivo), critiche demolenti anziché costruttive....

Dicci qual'é l'idea che hai tu dell'amore, oltre alla complicitá se**uale o anche intellettuale, le esperienze che hai vissuto con lui ne fanno un quadro colorato che rappresenta ció che vuoi provare nell'amore o si tratta per lo piú di un lavoro incompiuto rispetto al desiderio?

Una parte di noi ben si sposa al loro meccanismo perverso, é importante secondo me concentrarsi soprattutto su questo nostro lato ombra (dipendenza, perversione, mancanza di fiducia in sé e nelle proprie sensazioni, debolezza nell'agire...) accettarlo come parte di noi e capire in quale misura farlo vivere, sfogare o domarlo affinché non ci porti ulteriore disagio.

Un po' come dire che dal concime nascono delle succose fragole, aihmé
Maicontrocuore
timido
timido
Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 22.03.18

Re: Ci risiamo

il Sab Nov 03, 2018 3:08 pm
Ciao ZEN075,

Dubito riesca a raccontarle le stesse bugie, su ig mette commenti con scritto amore e cuore mio alla nuova tipa, se tenesse in pugno la compagna penso che eviterebbe certe cose visto che lei potrebbe leggere. Anche se effettivamente lui non ha condiviso niente, ha fatto tutto la ragazza taggando lui nelle foto e lui ha messo mi piace e commentato. Così è meno visibile ma comunque penso sia poco probabile che lo faccia se dovesse dar conto alla compagna. In più lei mi da l’impressione di una donna forte quindi non penso sia nella mia stessa situazione, anche se sono tutte supposizioni.

Pensi che il fatto del capello sia stato voluto? L’ha fatto apposta?

Per me l’amore non è lui, oltre alla complicità se**uale e intellettuale vorrei potermi fidare del mio compagno, vorrei essere capita, amata e rispettata. Vorrei poter essere me stessa e con lui non era possibile. Anche se lo desideravo con tutta me stessa e ci ho provato e riprovato.

Io riconosco di essere una dipendente, le crisi di astinenza che ho sono riconoscibili, ora sto bene e lo riconosco come malato e nocivo  e tra poco cado in un pianto disperato perché lo rivorrei. È così sempre, non riesco a staccarmi dagli uomini che mi dimostrano un briciolo di affetto, è stato così anche col mio ex. NP pure lui.. purtroppo ho avuto un rapporto sempre difficile con mia madre, lei è ipercritica, distruttiva, mai una parola di amore nei miei confronti, non mi è mai stata vicino anche solo con “com’è andata oggi?”. Niente. E io l’ho sofferta questa cosa. Così sono arrivata alla conclusione che il mio attaccamento agli uomini di questo tipo sono causati dal rapporto con mia madre, ricerco ciò che avrei voluto con lei probabilmente. Ad oggi non ho più alcun rapporto con lei, dopo aver scoperto che stessi ancora con lui ha deciso di non parlarmi più. Sto meglio così ma capisco di dover superare anche la mia dipendenza, non posso stare uno straccio ogni volta per degli psicopatici.
ZEN075
Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 28.10.18

Re: Ci risiamo

il Sab Nov 03, 2018 8:37 pm
Ho pensato alla storia del capello perché mi sembra il classico modo di provocare 'paranoie'.

Se proprio continui a pensare di risolvere parte dei tuoi dubbi confrontandoti con la ex compagna, prova pima a buttare giú qualche riga, immagina di affrontarla, lei cosí forte ed emancipata come te la sei figurata, e scrivi tutte le possibilitá  di risposta che potresti avere da lei, segna a fianco come ti farebbe sentire e in che modo potresti reagire (pianto, rabbia, incredulitá...), e domandati se vuoi veramente 'scoprirti' con una sconosciuta. Domandati se sei forte abbastanza e se in questo momento ne vale la pena.

Anch'io come te credo che il 'mio uomo' possa meritarsi il titolo se si impegna a piú livelli, spesso mi faccio intortare da una buona affinitá intellettuale, se ci poi ci aggiungo un'intesa chimica allora sono fritta, con questo riesco a coprirmi gli occhi con fettine di pollo fino alla umiliante disfatta finale.

Rispetto al rapporto con le madri (cui son scappata a 20 anni), mi fa troppa rabbia non aver ancora reciso nel profondo il cordone dal mio passato con lei: come con gli uomini semplicemente vorrei avere con lei un rapporto diverso. Hai ragione a pensare che ci sia un legame tra le due cose: il padre ci insegna ad uscire nel mondo, la madre ad agire nel mondo emotivo, va da sé che se si tratta di figura ambigua o scostante ci ha creato confusione nel riconoscere i sentimenti sani.
irishgirl
timido
timido
Messaggi : 35
Data d'iscrizione : 24.12.17

Re: Ci risiamo

il Sab Nov 03, 2018 8:41 pm
Io eviterei di andare a chiedere info alla ex o di parlare con la sua attuale conquista, xke penso che ti farebbe solo aumentare il senso di dolore e magari troveresti altre scusanti per giustificarlo per tutti i suoi misfatti. Tu sai già qual è la realtà, che tipo di persona doppiogiochista sia, quindi non crucciarti e ricomincia a vivere. Io a volte ripenso al mio ex NP e sai che colore vedo? Nero, come il buio, il vuoto e la rabbia e l’invidia che circonda queste persone. E io dovrei ritornare a frequentare uno così? A dargli una possibilità? Per cosa? Per ritornare anch’io nel periodo buio? No grazie!! Abbi cura di te e tira dritto... non avrai mai risposta a tutte le tue domande, del perché si comportano così, perché ci trattano male nonostante noi siamo state lì ad accorglierli sempre... è un mal di vivere che hanno, io lo interpreto così, che ci siano nati o che lo siano diventati. Sta di fatto che non possono guarire e tu non puoi passare la tua intera vita ad arrovellarti per uno così che è già una causa persa in partenza. Abbiamo solo avuto la sfortuna di incontrarli, questo è... se ti va di accettare un mio consiglio metti un punto, disegna una bella linea e volta pagina per il tuo bene xke anche se sapessi la verità dalla ex cosa cambierebbe? Nulla...
Maicontrocuore
timido
timido
Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 22.03.18

Re: Ci risiamo

il Dom Nov 04, 2018 5:41 am
Forse avete ragione, chiedere e sapere alcune cose in questo momento potrebbe solo portarmi altra sofferenza e rischierei troppo anche nell’espormi così tanto. E poi sto ancora troppo male per reggere una conversazione così difficile senza far vedere il mio dolore. La cosa che mi spingeva a farlo era che volessi sapere se e su cosa lui avesse detto la verità, la usava sempre come scusa, e se l’avesse lasciata per la nuova fiamma capirei ancora di più quanto lui abbia perso la testa per lei.. però, appunto, farebbe male.
Dovrei pensarla come chi mi sta accanto, anche se non stava con la compagna e su quello era sincero con te dimentichi il resto che ti ha fatto? È comunque abbastanza! Dovrò focalizzarmi su questo.

ZEN075 anche a me basta poco, una buona affinità intellettuale e un’intesa chimica sono abbastanza per farmi attaccare ad una persona. Con lui, soprattutto l’intesa chimica era alle stelle, mai provato nulla di simile! Rispetto al rapporto con le madri anche a me fa rabbia, pensare che quello mi condiziona la vita mi fa avere ancora più rancore nei suoi confronti. Non so se sarà mai possibile avere con la mia un rapporto diverso, è sempre troppo presa a criticare, a giudicare e a farmi sentire poco amata che secondo me è impossibile che cambi. Non riesce nemmeno a vedere il male che mi ha fatto... non so se sarà mai possibile recidere quel cordone come dici tu, sicuro dovremmo fare un  lungo percorso su di noi e farci aiutare per trovare il modo di accettare la cosa e recuperare il rapporto, ove possibile. Io tempo fa, sinceramente, ho rifiutato di tentare il recupero. È una persona che mi provoca troppo fastidio anche solo vedendola e non penso che potrà mai farmi del bene.

Irishgirl anche io se guardo a lui vedo nero! Quando stavamo assieme l’anno scorso mi sentivo proprio come in una nube nera, ero sempre spenta e ce l’avevo col mondo, ero nera già la mattina appena sveglia perché vivevo male quella relazione. Da allora è tornato due volte, l’ultima di queste mi sono sentita anche peggio. Prima di lasciarlo sentivo un peso al petto enorme, mi sentivo legata e “costretta” in una situazione che non volevo, che mi faceva soffrire ma non riuscivo a chiudere. Una volta che l’ho lasciato quel peso si è alleviato, ovvio che ora soffro ancora ma non sento più quel senso di oppressione che mi causava. Ci condizionano anche fisicamente.... Io penso che il mio più che mal di vivere sia proprio cattivo, si riconosceva la cattiveria quando ad esempio si prendeva gioco di me quando mi vedeva in paranoia e chiedevo chiarimenti. Lui gode proprio così ma penso che viva bene con se stesso. L’ultima conversazione che abbiamo avuto mi disse “non sto con te perché mi hai rotto, nemmeno con lei. Io sto con me”. A me mette i brividi questa frase, racchiude tutto il suo narcisismo secondo me. Spero vivamente che la nostra sfortuna sia finita, abbiamo già sofferto abbastanza. Grazie del consiglio, ci proverò. Anche se sarà difficile perche il pensiero va sempre a lui e a loro due felici.
Maicontrocuore
timido
timido
Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 22.03.18

Re: Ci risiamo

il Dom Nov 04, 2018 2:43 pm
Una domanda che mi è sorta ora..se la nuova fiamma non fosse una dipendente come me ma una donna forte e sicura di se stessa, quale sarà il comportamento di lui? Potrebbe prenderla come sfida e andare avanti cercando di averla sempre vinta o dopo un po’ potrebbe mollare perché troppo difficile? Penso che una madre con tre figli e con un matrimonio sano alle spalle non si faccia fregare come me una volta finita la favola iniziale, appena farà qualcosa che non andrà giù a lui..
minou
attivo
attivo
Messaggi : 409
Data d'iscrizione : 17.12.17

Re: Ci risiamo

il Dom Nov 04, 2018 6:14 pm
Ciao Maicontrocuore, il fatto che lei abbia tre figli e un matrimonio sano alle spalle non significa nulla, magari potrebbe essere ora in un momento di fragilità in cui si sente sola o magari semplicemente lui é riuscito ben bene a manipolarla... anch'io sono una mamma separata, con un buon lavoro e storie sane alle spalle (non tutte ma più d'una lo é stata)...eppure mi sono lasciata abbindolare da quell'essere, attraverso la sua corte spietata e il love bombing, perché presa dai mille impegni e avendo tutto sulle mie spalle avevo bisogno di un uomo accanto e lui ha fatto leva su questo... Ricordati, la dipendenza affettiva non fa distinzioni tra bellezza, intelligenza , denaro... é tutto dentro di noi e legato a mancanze e traumi nell' infanzia.
Ma il punto non é questo: il punto é che devi smetterla di cercare di capire, di spiegare, di sapere, di indagare, smettila!!! Smettila di fare confronti se lui con lei sarà meglio o peggio, smettila di voler avere spiegazioni o capire parlando con le ex... togliti da questa spirale tossica e rivolgi le tue energie ad altro, a ciò che ti fa stare bene.
Scusami se sono stata brusca ma credimi.so come ti senti e non sai quanto!!!
Un abbraccio e forza, ricomincia da TE.
ZEN075
Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 28.10.18

hiphiphurra`

il Mar Nov 06, 2018 10:31 pm
hiphiphurra` x minou che ci ha aiutato a riportare i piedi per terra.

Condivido quello che ha scritto: le nostre energie vanno rivolte verso di noi, anche se nell'immediato non sembra ci faccia star meglio o portare un qualsiasi risultato.
Il nocciolo sta nel disallenare a focalizzare l'attenzione sul fuori anziché su di noi. Questa é una delle cattive abitudini che di sicuro ci rende coresponsabili dei maltrattementi.
Non sto dicendo "Dai, alzati, la fuori c'é un mondo pieno di persone bellissime, il sole, un mondo di possibilitá e la vita é pure breve..."
Qualsiasi sia il tuo modo per distrarti dall'ossessione su di lui  dedica il tuo tempo a quello! (anche fosse giocare a solitario per tre ore, fare una sciarpa o l'ossessione di capire te stessa, non perché hai sbagliato ma piuttosto del perché hai reagito o non reagito)

Non siamo allenate a metterci al primo posto, questo credo sia l'ingrediente - a noi segreto, ma non cosí tanto se scrutiamo in fondo al cuore - che noi mettiamo sul tavolo della relazione tossica.
Avete letto il capitolo di Barbablú in Donne che corrono coi lupi? Lo sviluppo della figura del predatore - che é dentro di noi, prima che fuori - é stata illuminante nel farmi capire che anch'io ho contribuito al danno. Non essere piú solo la vittima, ma aver collaborato mi ha messo davanti al senso del dovere/dovermi risollevare, anziché concentrarmi sulla cattiveria. Adesso é sera, e faccio la spavalda, ma la mattina é sempre stata il mio punto debole, questi giorni son piú difficili da cominciare rispetto a tutti gli altri.

Ragass che fatica.
Maicontrocuore
timido
timido
Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 22.03.18

Re: Ci risiamo

il Gio Nov 08, 2018 9:27 pm
Ciao minou, non ti preoccupare non sei stata brusca, anzi ti capisco! In questi giorni ho riflettuto molto e mi sono resa conto che quelle domande io me le faccio per capire meglio quando e se tornerà da me, perché lo rivoglio. Sembra assurdo ma vivo i miei giorni aspettando che torni, come ha sempre fatto. E sbaglio! Perché mi ha torturata per un anno e mezzo, perché stavo male, perché ultimamente non riuscivo nemmeno più a respirare dal peso al petto che avevo e che ora non ho più. Ma lo sto aspettando. Così ho capito anche di dover risolvere questo mio problema, dipendere dalle persone senza un minimo di rispetto per se stessi non va bene, non posso permettergli sempre questo, ne a lui ne a nessun altro. E questo lo dico dopo 2/3 giorni in cui non faccio altro che andare sulla sua chat e abbozzare un messaggio per chiedergli di tornare e riprovarci. Razionalmente il mio pensiero è questo che ho scritto ma quando sono sola penso e ripenso e cerco risposte ovunque per vedere se tornerà. Così anche pensare che lei sia più forte di me mi aiuta, perché così lo lascia e lui torna da me. Pensa......
Avete perfettamente ragione, devo pensare a me e a perché gli permetto certe cose. Altrimenti quando tornerà, se tornerà, ripeteremo lo schema da capo perché me lo riprenderò a cuore aperto.
La penso come te ZEN075, non metterci al primo posto e valorizzarci ha fatto sì che non ci imponessimo nella relazione e che gli lasciassimo carta bianca. Molte volte sento colleghe e amiche che dicono “quello? Deve baciare per terra perché ha me” oppure frasi che fanno capire che sono donne che si danno valore, che sanno farsi rispettare. Io non ho mai pensato nulla di tutto ciò, anzi quando lo dicono loro mi fa strano pure sentirlo. Non mi sono mai data valore, penso sempre che se qualcuno mi tratta male è per qualcosa che ho sbagliato io e non ho meritato il suo amore. Esattamente ciò che vedo ora, mi sento la rompiscatole di turno che l’ha sfinito con le mie paranoie e quindi, ovviamente, se n’è andato. E ha trovato una che non gli rompe e guarda caso lui è perfetto. Ecco perché mi faccio domande e mi fisso, è tutto collegato. Deve entrarmi in testa che è sbagliato e che devo imparare che valgo. Dovremmo farlo tutte.
Anche per me la mattina è dura, ma passerà..
Ho colto la palla al balzo e ho deciso di andare a trovare un’amica per qualche giorno, cambiare aria aiuterà a distrarmi e, magari, a non avere più voglia di scrivergli col rischio di cedere...
Maicontrocuore
timido
timido
Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 22.03.18

Re: Ci risiamo

il Ven Nov 09, 2018 9:51 pm
Purtroppo l’ho fatto, gli ho scritto. Oggi in un momento strano ho preso il telefono e gli ho chiesto di riprovarci, inizialmente non ha risposto ma quando gli ho chiesto se per lui fosse finita completamente così non gli avrei più scritto mi ha detto che lui non riesce a riprovarci, passione e complicità non le mette in discussione ma che sul resto lo so meglio di lui che non può andare. Mi ha detto che possiamo restare amici, possiamo parlare di quello che vogliamo ma a tornare assieme lui non ci riesce. Mi ha detto che mi vuole bene, che gli piaccio e che di risate e storie insieme ne abbiamo passate ma non vuole riprovarci. Io mi sono presa tutte le colpe, gli ho detto che so di averlo allontanato con la mia pesantezza, gli ho promesso di non fargli più storie ma non ne ha voluto sapere. Poi mi ha detto che aveva da fare e che potevamo parlarne o stasera o domattina meglio. Stavolta rispetto alle altre volte che abbiamo chiuso, è stato più aperto e disponibile al dialogo, non si è chiuso nei suoi silenzi e nemmeno si è arrabbiato. Mi fa strano....So che ho sbagliato, razionalmente. Ma avevo bisogno che mi rispondesse, ora probabilmente riuscirò a mettermi il cuore in pace, a convincermi che stavolta no, non tornerà perché le altre volte alla mia richiesta di dirmi che era finita non ha mai risposto, stavolta ha dato un taglio. Probabilmente lo ha fatto perché ora vuole viversi l’altra e tanto sa che quando e se ne avrà voglia io ci sarò, non lo so. Ma almeno stavolta ho avuto una chiusura, ora devo ripartire da me.
Stasera il mio malessere si sente un po’ di più...
minou
attivo
attivo
Messaggi : 409
Data d'iscrizione : 17.12.17

Re: Ci risiamo

il Sab Nov 10, 2018 6:55 pm
Maicontrocuore ha scritto: Probabilmente lo ha fatto perché ora vuole viversi l’altra e tanto sa che quando e se ne avrà voglia io ci sarò, non lo so. .


Ma tu stavolta NON CI SARAI!!!!!!!
sissi
Admin
Admin
Messaggi : 1344
Data d'iscrizione : 26.11.17

Re: Ci risiamo

il Dom Nov 11, 2018 6:07 pm
ciao,
il mio ha commesso lo stesso errore, per una volta ha dato una parvenza di chiusura, ed io ne ho approfittato. Ma ricordati che ha lasciato tante porte aperte, che tu adesso devi chiudere. Gli hai detto che lo ami ancora , che vorresti riprovarci. il suo ego e' bello gonfio, puo' essere magnanimo con te per un pò...ma ricordati, e' quello che ti maltrattava, che ti faceva sentire sbagliata, che ti dava tutte le colpe, che non c'era mai per te, che ti tradiva, e così sarà ancora, se solo tu gli darai questa possibilità. Non cambierà, lui e' così, lui è questo e mai sarà ciò che tu desideri. Vedilo per ciò che è. Amica, sentirsi per cosa ? Gli amici si scelgono, lui non è valido nemmeno come uscita per un caffè. Devi capirlo, capirlo che ciclicamente starai male, piangerai soffrirai, ma devi passarci perchè lui ti faccia schifo. Non avrai altre possibilità con lui, e non a causa tua, ma sua, non te ne darà altre.
Maicontrocuore
timido
timido
Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 22.03.18

Re: Ci risiamo

il Dom Nov 11, 2018 7:02 pm
Ciao sissi,
Anche io mi sono chiesta amica, ma che senso ha? Lo sa anche lui che se anche solo ci vedessimo per caso finiremmo a letto insieme, non potremo mai essere amici già solo per questo. E poi hai ragione, non sarebbe capace nemmeno di essere un buon amico.
Peró non ho capito il motivo per cui ha lasciato le porte aperte se non mi darà altre possibilità. Gli servo nell’harem per gonfiargli l’ego quando ne ha voglia?
Che soggetti....
sissi
Admin
Admin
Messaggi : 1344
Data d'iscrizione : 26.11.17

Re: Ci risiamo

Ieri alle 10:47 am
certo, lo sai perfettamente ma fai difficoltà a vederlo in te. Non è facile trovare persone che si siano occupati di loro come noi. Non chiudono mai i ponti perchè vogliono avere la possibilità di tornare per devastare ancora un pò. Non ha valore la persona in sè stessa, ma ciò che riveste e ciò per la quale può servire. Sono anaffettivi, sono infedeli, una 2 10 100 ...pensa che grande amatore. Loro sono così, e non stiamo parlando di persone strane. Si parla di una patologia grave che crea grave disturbo a chi ha a che fare con loro. Mai. Devi saltare e trovare il coraggio, l'unica che ci stà male sei tu. Ma non preoccuparti, puoi accellerare il processo, ma ci arriverai comunque,
Contenuto sponsorizzato

Re: Ci risiamo

Torna in alto
Argomenti simili
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum