Condividi
Andare in basso
avatar
Dreamer
attivo
attivo
Messaggi : 419
Data d'iscrizione : 20.12.17

Perchè non vogliamo sciogliere il legame?

il Dom Set 16, 2018 8:21 pm
Ciao a tutti.
Sono in una fase di confusione, con la vista un pò annebbiata...perciò non riesco a vedere bene bene. Magari leggere le vostre risposte, se vorrete, potrà aiutarmi a vedere e vedermi meglio.

Vi chiedo: cosa vi teneva o vi tiene legati a loro??

Perchè se una persona ci ha chiaramente non amati e rifiutati, se non addirittura abusati psicologicamente o persino fisicamente, si continua a voler mantenere in vita quel legame che poi dopotutto sentiamo solo noi?!
Lo so che abbiamo tutti vissuti ed esperienze diverse, ma alcune similitudini ci sono.
Nel mio caso, forse è l'ambiguità a tenermi nel limbo, i messaggi che mi mandava con i suoi comportamenti erano un continuo ti voglio/non ti voglio...Ma di fatto non mi ha scelta come compagna di vita (e lo so che dovrei ringraziare il cielo!!), ma allora perchè io non voglio sciogliere quel legame? E che cavolo di legame è poi con una persona che essa stessa non è in contatto con sè??
Forse una parte di me ora ha il dubbio che lui non sia una personalità così disturbata, ma solo una persona immatura e che col tempo e un lavoro su di sè potrà imparare e conoscersi ed essere finalmente in grado di una relazione profonda e autentica? Temo di prendermi in giro da sola, ma davvero mi pare di essere entrata in un loop.
Fiorella
timido
timido
Messaggi : 31
Data d'iscrizione : 23.06.18

Re: Perchè non vogliamo sciogliere il legame?

il Dom Set 16, 2018 9:35 pm
Ciao Dreamer, sì il rischio di essere in loop c'è. Per quanto mi riguarda sta continuando ad accadere questo:
1. Mi rendo conto dell'ambiguità che aleggia intorno a lui
2. Mi rendo conto che mente in continuazione perché cade in contraddizione quotidianamente
3. Da brava ingenua e sincera nell'anima, gli faccio notare che mi ha mentito in questa e quella occasione (convinta che stavolta lo faccio io cadere in trappola)
4. Con abili tecniche manipolatorie mi convince che sto sbagliando tutto sul suo conto e che sono io quella che non capisce e che vaneggia
5. Chiedo tempo e chiedo di lasciarmi stare perché non mi fido di lui e di certo non posso costruire una relazione sulla non fiducia
6. Dopo quattro massimo cinque giorni di silenzio mi contatta scrivendomi che non può stare senza di me...gli manca l'ossigeno....
E si ricomincia...
Ora sono al punto 5 del mio loop...vorrei tanto che si bloccasse lì...
Tornando alla tua domanda...cosa ci tiene legate a persone di questa natura?
Non lo so....vorrei poter avere una risposta, per poter interrompere questa tortura...
Potrebbe essere debolezza, oppure paura di restare sole oppure...oppure il pensare che ci stiamo sbagliando, che abbiamo capito male...che non sono così...
Credo che dobbiamo toccare il fondo....e fino a quando non siamo arrivate lì non risaliamo...
Dobbiamo continuare a informarci, a imparare tutto su questo disturbo patologico, leggere questo forum e imparare anche dalle esperienze degli altri...l'ultima volta che ha provato a manipolarmi (due giorni fa....) gli ho tenuto testa come non mai...sono riuscita a farlo restare senza parole, imbarazzato e sorpreso...un piccolo passo ma una grande conquista! Questo grazie a questo forum e a tutte le risposte preziose che leggo e conservo dentro di me. Mi stanno dando un aiuto su come prevedere le sue mosse e difendermi. So che tra qualche giorno mi ricontatterà (sono scontati, lo sappiamo)...so cosa dovrei fare...non so ancora se ci riuscirò...
avatar
Dreamer
attivo
attivo
Messaggi : 419
Data d'iscrizione : 20.12.17

Re: Perchè non vogliamo sciogliere il legame?

il Dom Set 16, 2018 10:15 pm
Grazie per la tua risposta Fiorella.
Mi chiedo anch'io quale possa essere questo fondo, quand'è che ne avremo abbastanza.
Agire su di loro non porta a niente purtroppo. Per questo mi sto chiedendo cosa mi tenga legata a lui, perchè se conoscessi la risposta o le risposte potrei agire su quelle per non lasciarmi più agganciare e riuscire a tornare a me.
Nel mio caso lui mi ha sempre dato ragione, anche tutte le volte che gli facevo notare le sue contraddizioni, tutte le volte che gli facevo notare le sue "mancanze" nella relazione e immaturità. Di fatto però non faceva niente se non ammetterle. Non mi ha mai fatto promesse però, nè grandi dichiarazioni, ma cmq abbastanza importanti e significative per me. E d'altra parte non mi respingeva, se non nel momento in cui rischiava di instaurarsi un livello più profondo di intimità individuale e di coppia. Insomma come dicevo prima un continuo ti voglio/non ti voglio.
Il dubbio forse come dici tu stessa è una delle trappole.

Ti auguro di avere la forza di non arrivare più al punto 6. In ogni caso, farà sempre e cmq parte del nostro percorso, per quanto tortuoso lo rendiamo noi stesse. Le consapevolezze che abbiamo guadagnato però ci stanno rendendo sempre più forti anche se a volte non sembra e la tua piccola-grande conquista è un bel segnale.
Un abbraccio. I love you
avatar
Undefeated
attivo
attivo
Messaggi : 307
Data d'iscrizione : 03.06.18

Re: Perchè non vogliamo sciogliere il legame?

il Dom Set 16, 2018 10:59 pm
Dreamer,

Ho idea che tutto ruoti intorno all'assenza di chiusura. Credo che il fatto che lui, al contrario di molti altri NP, non smentisca che tu abbia ragione nelle tue rimostranze sia proprio cio' che rimuove la terra da sotto ai piedi nel abbandonare la speranza che lui possa cambiare.

Tuttavia il suo non smentirti puo' essere visto proprio per quello che in realta' e': cioe' l'impedirti di accusarlo di disonesta'. Questo e' un esercizio in modo che lui possa sentirsi meglio nei tuoi confronti, e impedire di sentirsi in colpa per cio' che ti ha fatto.

E' come un ladro che effettua un furto e che poi una volta scoperto ammette di aver rubato. Gli permette di dirsi "sono un ladro sincero, onesto". Il fatto che chi ha subito il furto possa dire "e' vero, non e' cosi male, e' un ladro sincero ed onesto" e' in realta' un ulteriore danno a chi e' stato derubato. Credo che valga la pena di concentrarsi sul concetto che se gli viene data un ulteriore occasione, rubera' di nuovo. E lo fara' per sempre, di continuo, finche gli verra' data occasione di farlo. Non importa che sia pronto ad ammetterlo, importa che sia pronto a rifarlo.
avatar
Dreamer
attivo
attivo
Messaggi : 419
Data d'iscrizione : 20.12.17

Re: Perchè non vogliamo sciogliere il legame?

il Lun Set 17, 2018 8:33 am
Grazie per il tuo punto di vista Undefeated. In effetti è proprio così...il fatto che lui stesso abbia ammesso le sue colpe mi lascia ancora sperare che non sia del tutto perso, che insomma ci sia uno spiraglio di luce in lui. Che sia un inganno anche questo?!
Ci sono stati periodi, mesi fa, in cui mi era chiara la sua personalità disturbata, con tanto di letture e diagnosi che coincidevano...ora il dubbio invece.
Cerco di pensare che le parole se non sono supportate da fatti restano parole, anche se dette con la massima credibilità possibile. Però uno che ammette i suoi errori e dice di voler finalmente affrontare un percorso, capisci che il dubbio me lo fa venire. E come faccio a sapere se mente o meno visto che un percorso del genere per forza di cose richiede tempo?!
Di fatto mi ritrovo più o meno inconsciamente ad aspettare ed ecco perchè mi tengo aggrappata a quel legame e al ricordo di lui, perchè c'è la speranza che un giorno non troppo lontano lui possa essere pronto...ma poi penso anche: ma ammesso che sia vero, chi me lo dice che poi lui scelga me e non qualcun'altra? Cosa aspetto? Ecco il loop, di nuovo.
anja-1985
attivo
attivo
Messaggi : 424
Data d'iscrizione : 13.12.17

Re: Perchè non vogliamo sciogliere il legame?

il Lun Set 17, 2018 10:39 am
Ciao Dreamer
Come hai già scritto la ambiguità è un grosso perno su cui ruotano queste situazioni.
L ambiguità crea nebbia che non fa vedere chiaro chi realmente era lui e cosa hanfatto con te. Lo hai scritto,una persona che chiaramente non ci ha amati e rifiutati.È chiaro. Ma l ambiguità annebbia questa granitica ovvietà.
Credo che in parte siamo noi a rafforzare la potenza dell' ambiguità quando ancora non vediamo il narci come un essere alieno che mette in scena macchinazioni finte solo per avere nutrimento psichico ed emotivo.
E quando in qualche modo ha finto di colmare qualche nostro bisogno.
Se non ci avesse dato minimamente "piacere" non staremmo li a sperare in un a l'altra elargizione.
Cosa ti dava lui? (Illusoriamente ricorda)
Forse il fatto che ti aveva scelta?
E poi rifiutata.
Devi pensare che lui "non ti vede come persona" lo sceglierti ed il rifiutarti è il modo che ha funzionato con te per creare il legame,continuare con questo stillicidio è il suo modo di avere la preda a portata di mano.
Quando si viene ammaliati ,scelti e poi rifiutati parte ,almeno con me è stato così, un desiderio enorme di capire perché e fare di tutto per sanare l incomprensione che sembra esserci dall altra parte,perché è un rifiuto netto inspiegabile improvviso,senza senso.Ma è una tattica ,non è un rifiuto a te,sappilo.La tua soggettività non esiste,non hai nulla da giustificarti.
È difficile rendersene conto,perché il Narci agisce così spontaneamente,anzi,impulsivamente,ci crede in quello che fa,nel suo mondo tu hai sbagliato sei indegna in quel momento e vai rifiutata.
Di fronte ad una persona non narci,ma molto sensibile,anche border o dipendente o anche psicopatica,quando la ferisci in qualche modo,anche involontariamente, lo capisci dove e come si è sentita ferita.Se ricordo la narci e il momento preciso in cui mi ha rifiutata,è stato come se un comando invisibile avesse azionato il suo rifiuto nei miei confronti perché ripercorrendo le parole il discorso,mille volte, non avevo detto ne fatto nulla di male.Ha creato attaccamento e poi è impazzita all'improvviso ,e questo fa sentire te in colpa e pur di farla calmare ti dai colpe che non hai,e nel momento stesso in cui inizi a darti colpe,lei o lui si da conferme sulla tua ignobilita'.
Il legame si rompe quando lo vedi per quello che è.
Nel frattempo tocca imparare molte cose su di se,perché leggere la descrizione di un Narci non basta per vederlo nella sua identità e potersene liberare.
Tocca liberarsi dalla dissonanza in cui si è finiti,tocca capire cos'è la manipolazione e come funziona su di noi.
Quando sarai fuori dalla dissonanza e fuori dalla nebbia,oltre alla tua realtà vedrai meglio anche l intera realtà sociale predatoria constatando come anche alcuni narcisisti vengano a loro stessa manipolati ed usati e se poi questo li distrugge,tanto meglio,fa eroe o artista tormentato.


Ultima modifica di anja-1985 il Lun Set 17, 2018 12:25 pm, modificato 1 volta
anja-1985
attivo
attivo
Messaggi : 424
Data d'iscrizione : 13.12.17

Re: Perchè non vogliamo sciogliere il legame?

il Lun Set 17, 2018 10:58 am
Un sacco di volte ho letto in passato articoli dove di parlava del narci come un essere vuoto e meccanico ma la vera comprensione fa giri assurdi prima di poter essere metabolizzata.
Tieni lontano i narci e conosci te stessa,il legame si romperà quando sarà il momento giusto.
avatar
Undefeated
attivo
attivo
Messaggi : 307
Data d'iscrizione : 03.06.18

Re: Perchè non vogliamo sciogliere il legame?

il Lun Set 17, 2018 12:12 pm
Dreamer,

Per rompere il loop bisognera' riconoscere, al di la' della sua capacita' di non smentirti nelle tue rimostranze, che non cambiera' il suo modo di essere o modo di fare. Il non smentirti non e' rivolto a te, ma ad una convenienza nel suo rapporto con se stesso. L'entita "Dreamer" in tutto questo e' irrilevante, come lo e' anche qualsiasi altra entita' che si presentera' nel futuro. Se il suo cambiare fosse un opzione sul tavolo, e non lo e', comunque non dipenderebbe mai da nessun'altro che dall'NP stesso.

Insomma gli ostacoli sono due:

1) Il dubbio che possa cambiare. Non cambiera'. Tuttavia puo' sentirsi meglio lui, nell'illudersi che abbia la capacita' di farlo. E' un illusione che puo' creare lui, per lui, a suo uso e consumo.

2) Il dubbio che possa cambiare grazie a qualcun'altro che ha delle capacita' diverse dalle tue. Di nuovo questa e' una sua illusione atta a sentirsi meglio con se stesso, di fatto scaricando le responsabilita' sulla sua incapacita' di cambiare, su qualcun'altro. Di nuovo stiamo parlando di una illusione che puo' creare lui, atta a migliorare la sua convivenza con se stesso, a suo uso e consumo.

Ora, se tu riesci a fare "tue" queste illusioni, questo puo' solo tradursi in un aiutare il suo prendere queste illusioni sul serio per sostituire una realta' che e' scomoda per entrambi. Questo non giova a nessuno, ne a lui, ne tantomeno a te. L'unica cosa che giova e' il prendere coscienza della realta'. La differenza e' che tu puoi prendere coscienza della realta', lui no. Tu puoi salvarti, lui no.

Credere all'illusione nel nostro caso vuol dire non accettare di aver fatto un grossolano errore di valutazione, tra l'altro un errore incoraggiato dal partner con tutti i mezzi possibili. Nel loro caso invece il credere all'illusione vuol dire risparmiarsi di dover affrontare di aver abbracciato un ottica errata sull'impostare l'intera propria esistenza, di fatto rendendola senza valore. Vedere quanto sia difficile per te stessa non cedere a queste illusioni quando quello che hai in gioco e' cosi marginale rispetto a quello che ha lui in gioco, dovrebbe farti capire quanto sia impossibile per lui non cedere a quelle stesse illusioni e quindi a non riconoscere la realta'. Questo dovrebbe farti capire quanto sia impossibile per lui cambiare.

La difficolta' del percorso per nostro recupero e' lo strumento per capire quanto sia addirittura impossibile il percorso per il loro recupero, e quindi accettare che non cambieranno. E' la differenza del peso dei rispettivi errori di valutazione che fa' la differenza tra l'esito di cio' che succedera' a te e quello che succedera' a lui. E' come un nodo fatto su di una fune, in un posto sbagliato, che va' disfatto. Tu ti stai rendendo conto che va' disfatto poco dopo che lo hai fatto, non e' serrato, con parecchio lavoro puo' ancora essere disfatto. Lui invece dopo aver fatto il nodo ci ha messo il carico della sua intera esistenza. Il suo ora e' cosi stretto che e' piu' facile illudersi che bisogna tenerselo piuttosto che tentare di disfarlo.
Francy_Dim
timido
timido
Messaggi : 78
Data d'iscrizione : 13.12.17

Re: Perchè non vogliamo sciogliere il legame?

il Lun Set 17, 2018 12:26 pm
https://artedisalvarsi.wordpress.com/2018/09/17/quando-un-a-narcisista-vi-chiede-scusa/
Quest'articolo è già stato pubblicato molte volte ma vale la pena rileggerlo, una volta instaurato il legame traumatico agiamo e ci comportiamo come se non fossimo più in grado di scendere dalla ruota per criceti su cui stiamo correndo.
anja-1985
attivo
attivo
Messaggi : 424
Data d'iscrizione : 13.12.17

Re: Perchè non vogliamo sciogliere il legame?

il Lun Set 17, 2018 12:46 pm
Undefeated ha scritto:Dreamer,

Per rompere il loop bisognera' riconoscere, al di la' della sua capacita' di non smentirti nelle tue rimostranze, che non cambiera' il suo modo di essere o modo di fare. Il non smentirti non e' rivolto a te, ma ad una convenienza nel suo rapporto con se stesso. L'entita "Dreamer" in tutto questo e' irrilevante, come lo e' anche qualsiasi altra entita' che si presentera' nel futuro. Se il suo cambiare fosse un opzione sul tavolo, e non lo e', comunque non dipenderebbe mai da nessun'altro che dall'NP stesso.

Insomma gli ostacoli sono due:

1) Il dubbio che possa cambiare. Non cambiera'. Tuttavia puo' sentirsi meglio lui, nell'illudersi che abbia la capacita' di farlo. E' un illusione che puo' creare lui, per lui, a suo uso e consumo.

2) Il dubbio che possa cambiare grazie a qualcun'altro che ha delle capacita' diverse dalle tue. Di nuovo questa e' una sua illusione atta a sentirsi meglio con se stesso, di fatto scaricando le responsabilita' sulla sua incapacita' di cambiare, su qualcun'altro. Di nuovo stiamo parlando di una illusione che puo' creare lui, atta a migliorare la sua convivenza con se stesso, a suo uso e consumo.

Ora, se tu riesci a fare "tue" queste illusioni, questo puo' solo tradursi in un aiutare il suo prendere queste illusioni sul serio per sostituire una realta' che e' scomoda per entrambi. Questo non giova a nessuno, ne a lui, ne tantomeno a te. L'unica cosa che giova e' il prendere coscienza della realta'. La differenza e' che tu puoi prendere coscienza della realta', lui no. Tu puoi salvarti, lui no.

Credere all'illusione nel nostro caso vuol dire non accettare di aver fatto un grossolano errore di valutazione, tra l'altro un errore incoraggiato dal partner con tutti i mezzi possibili. Nel loro caso invece il credere all'illusione vuol dire risparmiarsi di dover affrontare di aver abbracciato un ottica errata sull'impostare l'intera propria esistenza, di fatto rendendola senza valore. Vedere quanto sia difficile per te stessa non cedere a queste illusioni quando quello che hai in gioco e' cosi marginale rispetto a quello che ha lui in gioco, dovrebbe farti capire quanto sia impossibile per lui non cedere a quelle stesse illusioni e quindi a non riconoscere la realta'. Questo dovrebbe farti capire quanto sia impossibile per lui cambiare.

La difficolta' del percorso per nostro recupero e' lo strumento per capire quanto sia addirittura impossibile il percorso per il loro recupero, e quindi accettare che non cambieranno. E' la differenza del peso dei rispettivi errori di valutazione che fa' la differenza tra l'esito di cio' che succedera' a te e quello che succedera' a lui. E' come un nodo fatto su di una fune, in un posto sbagliato, che va' disfatto. Tu ti stai rendendo conto che va' disfatto poco dopo che lo hai fatto, non e' serrato, con parecchio lavoro puo' ancora essere disfatto. Lui invece dopo aver fatto il nodo ci ha messo il carico della sua intera esistenza. Il suo ora e' cosi stretto che e' piu' facile illudersi che bisogna tenerselo piuttosto che tentare di disfarlo.

Ciao undefeated, la tua analisi mi giunge matematica,inoppugnabile come una espressione matematica con un risultato certo che non cambia . (curiosità,ma che lavoro fai? Very Happy )
E' vero bisogna riconoscerli per quello che sono per romper il legame,ma spesso proprio a causa di quello che loro fanno e della propria ignoranza riguardo l'esistenza di persone simili non si riesce davvero a vederli per come sono,la nostra persona i nostri dubbi e il modo in cui hanno lavorato sulla nostra emotività ci rende impossibile capirlo.
Per capire che non possono cambiare,bisogna comprendere come sono e cosa ci hanno fatto.


Ultima modifica di anja-1985 il Lun Set 17, 2018 12:58 pm, modificato 1 volta
anja-1985
attivo
attivo
Messaggi : 424
Data d'iscrizione : 13.12.17

Re: Perchè non vogliamo sciogliere il legame?

il Lun Set 17, 2018 12:50 pm
Francy_Dim ha scritto:https://artedisalvarsi.wordpress.com/2018/09/17/quando-un-a-narcisista-vi-chiede-scusa/
Quest'articolo è già stato pubblicato molte volte ma vale la pena rileggerlo, una volta instaurato il legame traumatico agiamo e ci comportiamo come se non fossimo più in grado di scendere dalla ruota per criceti su cui stiamo correndo.

Vero!
Rileggo subito
Duterimbere
attivo
attivo
Messaggi : 120
Data d'iscrizione : 21.07.18

Re: Perchè non vogliamo sciogliere il legame?

il Lun Set 17, 2018 1:12 pm
Nella mia relazione con il collega narcisista mi sono spesso lasciata “fregare” dalle sue menzogne..ogni volta che riporto alla mente episodi mi accorgo veramente quanto lui stesse fingendo.. e’ incredibile e mi vengono i brividi... anche il solo fingere di non avere fame dopo una litigata era una scenetta teatrale ad hoc, così come molte altre.. devo dire la verità che appena mi sono resa conto che si trattava di un narciso (già le mie sensazioni parlavano da tempo in più sono andata dallo psicologo che mi ha definitivamente aperto gli occhi) gli ho subito dato dei larghi e lo ho iniziato a vedere per quello che e’.. e’ incredibile come la visione da lucida mi abbia permesso di capire subito chi c’era dietro quella persona e prevedere anche i suoi pessimi atteggiamenti. Non dimenticherò mai la sua irriquietezza e agitazione nel vedermi totalmente tranquilla e disinteressata a chiarire con lui. Quindi e’ davvero importante essere lucidi, non più oggetto di manipolazione perche solo in questo modo vengono alla luce i meccanismi della patologia ed e’ più facile staccarsi emotivamente da loro. Io sono riuscita a farlo in breve tempo perche per me questa e’ gia la seconda brutta esperienza.. e’ un po’ come se mi fossi svegliata da un brutto sogno dal giorno alla notte.. ho iniziato a vederci chiaro e seppur con dolore ho alzato subito un muro.. ha provato il riavvicinamento ma ha di nuovo sbattuto la faccia su quel muro..
Bah
attivo
attivo
Messaggi : 178
Data d'iscrizione : 10.06.18

Re: Perchè non vogliamo sciogliere il legame?

il Lun Set 17, 2018 3:44 pm
Dreamer io credo che il loop che vivi, e vivo anche io, dipenda dal fatto che ci sentiamo soli e non abbiamo ripreso a vivere dopo la fine della relazione..più vita sociale e nuove amicizie potrebbero aiutare magari non risolvere ma aiutare. Questa solitudine ha come conseguenza di farci restare agganciati a lui o, nel mio caso, lei covando ancora speranze perché non riusciamo a vedere oltre (il ragionamento che scatta secondo me è:sì c'erano dei problemi ma se devo stare così male e per così a lungo allora era meglio prima). Lascerei perdere anche le letture sui narcisisti.. sono senza dubbio utili e spesso e volentieri rivedo lei nelle varie caratteristiche ma sono anche fuorvianti perché alcune descrizioni sono così generali che appartengono un pò a tutti, magari rivediamo alcuni nostri comportamenti e questo aggrava i sensi di colpa..insomma io credo che di errori ne fanno tutti, non esistono coppie fondate su persone infallibili. La differenza la fa rendersi conto di quali sono le cose importanti e mettersi in discussione magari anche dopo un periodo di separazione..il problema è che  con questi soggetti con gravi insicurezze e conflitti interiori non si può fare perché piuttosto che farsi domande scelgono di essere vendicativi e di scaricarti tutto addosso incolpandoti, come è successo a me, anche della loro insicurezza.. io pagherei affinché lei si rendesse conto davvero dei suoi errori, parlandone magari anche con me ma non succederà perché le scuse durante la relazione le ho avute ma erano solo parole a cui non sono mai seguiti fatti...purtroppo fa male Dreamer ma vale la pena riprendere a vivere aprendosi al mondo senza tralasciare una sana autocritica.
In fin dei conti quello che mi teneva e tiene una parte di me ancora legata a lei è la speranza, la speranza che le cose possano cambiare.
anja-1985
attivo
attivo
Messaggi : 424
Data d'iscrizione : 13.12.17

Re: Perchè non vogliamo sciogliere il legame?

il Lun Set 17, 2018 5:56 pm
Comunque Dreamer,ti "ha scelta",ma si è sposato con un'altra,mi sembra di capire.
Questo crea dissonanza.
Voleva che tu fossi la donna della sua vita,ma ha sposato un'altra.
Ti ha rapita mentalmente.
Se un giorno tornasse dicendo di avere sbagliato a sposare l'altra,che desidera te,ma..ora ha un figlio... non può separarsi...ma lo farà appena il piccolo cresce....etc etc etc?
La prenderesti per buona?
Ci sequestrano il cervello con i loro modi.
Personalmente non sento di avere legami con la personalità narcisista conosciuta e che mi ha generato il trauma,a volte mi viene lo sghiribizzo di un certo desiderio di vendetta,soprattutto quando la cipolla della consapevolezza si arricchisce di uno strato in più ,ma poi mi passa e la dimentico.Durante l'ultimo anno però ad essere sincera non credo non sia passato un giorno in cui non abbia pensato all'ultima psicologa,mi sembra una sorta di nevrosi ossessiva.
Ultimamente si sta allentando.
E penso sia molto più difficile per me rendermi conto di essermi sbagliata di nuovo.
Se ci penso,in effetti è la stessa cosa,mi rendo conto che è impossibile risolvere. Sono stata raggirata. E mi girano.
La cosa assurda è che lo sapevo anche mentre accadeva,ma pensavo che spiegarle e parlarle potesse far cambiare i suoi modi. E la cosa più assurda era che io di fronte alle sue difficoltà,mi ritrovavo a dirle quello che sapevo l'avrebbe fatta sentire meglio.
In sostanza scema + scema. Non ne uscivamo. Poi a casa mi rendevo conto che..... "mi aveva fregata di nuovo" e pure con le mie stesse mani.

L'ossessione che ho vissuto nell'ultimo anno era un continuo ripercorrere i dialoghi terminandoli nella modalità "giusta" ,senza essere manipolata dalla sua nebbia emotiva.
Non ho mai voluto pensare fosse narcisista anche lei,però dei tratti li ha...ed è stato impossibile farmi vedere per quella che sono,partiva con dei film su di me,ma ascoltare e vedere me,ma neanche per sogno. Era come se vedere me fosse annullare lei,avvertiva la mia persona diversa da lei come una minaccia al suo valore. Avvertiva l'esprimere me stessa come una competizione nei suoi confronti.Ma non si rendeva conto che era lei a percepirmi in quel modo e non io ad esserlo.
Ascoltare quello che queste persone dicono di te è conoscerli oltre la loro incoscienza di se.
Cercava di portarmi sul campo dell'irrazionale dove lei era più forte e sapeva vincere.
Sinceramente mi sento legata da una tenerezza di fondo che avevo nei confronti di questa persona.Questa fragilità che risuonava quando si attivavano le sue paure.E mi girano perchè non siamo riuscite a trovare una linea di comprensione e che non abbia compreso tutti gli sforzi che ho fatto per aiutarla ad aiutarmi.
C'e da dire però che questa esperienza mi fa essere più preparata con le persone simili a lei.
Ma il film con tutti i dialoghi ogni tanto ripassa in prima visione.
Quindi in effetti... non so... dove tagliare sto legame con lei.
avatar
Dreamer
attivo
attivo
Messaggi : 419
Data d'iscrizione : 20.12.17

Re: Perchè non vogliamo sciogliere il legame?

il Lun Set 17, 2018 6:15 pm
Grazie a tutti per le vostre risposte.

Sì, Bah c'è anche quell'aspetto, di non essere ancora riuscita a rifarmi una vita dopo lui, proprio in virtù di quella speranza che seppur illusoria c'è.

Anja come dici tu è l'ambiguità mi confonde...non mi fa mettere a fuoco.
Il piacere certo che l'ho provato...che abbia finto o meno io sono stata bene con lui.
Mi ha colpito una cosa che hai scritto:
"lo sceglierti ed il rifiutarti è il modo che ha funzionato con te per creare il legame"
Mi fa pensare perchè a parte la "scelta" e il "rifiuto" iniziali, dopo in realtà è stato uno schema che si è ripetuto senza che la "scelta" e il "rifiuto" fossero "chiari", perciò non ci avevo pensato in questi termini. Ma di fatto, questo erano, senza parole, ma espresse da comportamenti che si ripetevano ogni tot di giorni.
Però in tutto questo non riesco ad ammettere che lui non sia "umano". Non ci riesco...Lì mi frega.
Come hai scritto altrove, è anche vero che finchè io collego lui al soddisfacimento di miei bisogni, lì mi lascio manipolare.
In questi mesi ho letto tanto, ho cercato di conoscermi meglio, ho lasciato che i miei lati "ombra" venissero fuori, sto ampliando la mia visione...ma ancora quel collegamento vive.
"il legame si romperà quando sarà il momento giusto"...lo spero. Magari dovrei avere fiducia in me stessa e nella vita, senza mettermi fretta perchè di fatto peggioro la situazione.

Undefeated, proprio questo è difficile ammettere: che lui agisca così solo per mera convenienza.
Ammettere questo è ammettere che io per lui non sono mai stata e non sono nulla...io che mi sono svenata per essere speciale per lui, alla fine non posso ammettere a me stessa che per lui sono nulla. Perciò è più facile per me credere alle sue parole, allontanando da me il pensiero che finga.
Ma rischio di fare esattamente il suo gioco, e no, come dici tu non giova proprio a nessuno.
Come sempre sai trovare le parole giuste. Grazie.

avatar
Dreamer
attivo
attivo
Messaggi : 419
Data d'iscrizione : 20.12.17

Re: Perchè non vogliamo sciogliere il legame?

il Lun Set 17, 2018 6:21 pm
No Anja, non si è sposato...aveva una relazione con un'altra che si faceva seria ma solo in apparenza.

anja-1985 ha scritto:
E penso sia molto più difficile per me rendermi conto di essermi sbagliata di nuovo.

ma pensavo che spiegarle e parlarle potesse far cambiare i suoi modi. E la cosa più assurda era che io di fronte alle sue difficoltà,mi ritrovavo a dirle quello che sapevo l'avrebbe fatta sentire meglio.

Sinceramente mi sento legata da una tenerezza di fondo che avevo nei confronti di questa persona.Questa fragilità che risuonava quando si attivavano le sue paure.E mi girano perchè non siamo riuscite a trovare una linea di comprensione e che non abbia compreso tutti gli sforzi che ho fatto per aiutarla ad aiutarmi.

Ecco, non volendo ma parlando di questa tua dolorosa esperienza hai descritto una buona parte del mio sentire verso di lui.
Bah
attivo
attivo
Messaggi : 178
Data d'iscrizione : 10.06.18

Re: Perchè non vogliamo sciogliere il legame?

il Lun Set 17, 2018 6:47 pm
Dreamer ha scritto:No Anja, non si è sposato...aveva una relazione con un'altra che si faceva seria ma solo in apparenza.

anja-1985 ha scritto:
E penso sia molto più difficile per me rendermi conto di essermi sbagliata di nuovo.

ma pensavo che spiegarle e parlarle potesse far cambiare i suoi modi. E la cosa più assurda era che io di fronte alle sue difficoltà,mi ritrovavo a dirle quello che sapevo l'avrebbe fatta sentire meglio.

Sinceramente mi sento legata da una tenerezza di fondo che avevo nei confronti di questa persona.Questa fragilità che risuonava quando si attivavano le sue paure.E mi girano perchè non siamo riuscite a trovare una linea di comprensione e che non abbia compreso tutti gli sforzi che ho fatto per aiutarla ad aiutarmi.

Ecco, non volendo ma parlando di questa tua dolorosa esperienza hai descritto una buona parte del mio sentire verso di lui.

vale anche per me, hai spiegato in pieno quello che sentivo..la disperazione che vedevo in lei mi ha sempre legato e condizionato ma tutti i tentativi fatti per spiegarle sostanzialmente che il suo atteggiamento stavo sabotando la relazione mettendo a dura prova la pazienza sono stati inutili forse addirittura dannosi per certi versi....e ogni volta che pensavo di arrabbiarmi lei mi manipolava con tragedie o finti attacchi di panico e invece di incazzarmi per le accuse altro finivo addirittura per consolarla...e alla fine sono rimasto fregato
sissi
Admin
Admin
Messaggi : 1377
Data d'iscrizione : 26.11.17

Re: Perchè non vogliamo sciogliere il legame?

il Lun Set 17, 2018 10:30 pm
mi sentivo viva, piena di adrenalina , curiosa attiva .....e non lo vedevo per cosa era e cosa mi faceva. Giustificavo tutto, o quasi. ma soprattutto mi sentivo DONNAAAAA
avatar
Undefeated
attivo
attivo
Messaggi : 307
Data d'iscrizione : 03.06.18

Re: Perchè non vogliamo sciogliere il legame?

il Lun Set 17, 2018 11:12 pm
Dreamer,

Ribadisco, la difficolta' del percorso per nostro recupero e' lo strumento per capire quanto sia addirittura impossibile il percorso per il loro recupero, e quindi accettare che non cambieranno. Non aggiungere peso al tuo nodo, altrimenti si serra. Incomincia ad allentarlo. Allenta il legame emotivo, dai spazio all'istinto di sopravvivenza.

Non ci si siede ad un tavolo di poker con un baro, e men che meno se il baro viene sotto forma di qualcuno che ci ispira tenerezza.
avatar
Undefeated
attivo
attivo
Messaggi : 307
Data d'iscrizione : 03.06.18

Re: Perchè non vogliamo sciogliere il legame?

il Lun Set 17, 2018 11:18 pm
Sissi,

Ti garantisco che al mondo non c'e' solo lui che riuscirebbe a farti sentire DONNAAAAA! Pero' se rinunci a cercarlo, mica lo trovi...

Ragazzi/e non dimentichiamoci il potenziale di una relazione vera, in cui troviamo la persona che ha difetti che ci fanno sorridere e pregi che ci squagliano...
anja-1985
attivo
attivo
Messaggi : 424
Data d'iscrizione : 13.12.17

Re: Perchè non vogliamo sciogliere il legame?

il Mar Set 18, 2018 12:23 am
Dreamer
rileggendo le tue riflessioni,riguardo la modalità di predazione e aggancio ,e riflettendo su di me,credo abbia funzionato "riconosco il tuo valore,anzi ti elevo troppo,ma poi ti squalifico a morte." Questo per la narci. Non mi sono lasciata prendere troppo dal fatto che mi avesse elevato in modo esagerato,ma dal fatto che mi avesse squalificato in modo esagerato.
l'ultima psicologa invece è stato un mix di roba...
anja-1985
attivo
attivo
Messaggi : 424
Data d'iscrizione : 13.12.17

Re: Perchè non vogliamo sciogliere il legame?

il Mar Set 18, 2018 3:06 pm
Bah ha scritto:
Dreamer ha scritto:No Anja, non si è sposato...aveva una relazione con un'altra che si faceva seria ma solo in apparenza.

anja-1985 ha scritto:
E penso sia molto più difficile per me rendermi conto di essermi sbagliata di nuovo.

ma pensavo che spiegarle e parlarle potesse far cambiare i suoi modi. E la cosa più assurda era che io di fronte alle sue difficoltà,mi ritrovavo a dirle quello che sapevo l'avrebbe fatta sentire meglio.

Sinceramente mi sento legata da una tenerezza di fondo che avevo nei confronti di questa persona.Questa fragilità che risuonava quando si attivavano le sue paure.E mi girano perchè non siamo riuscite a trovare una linea di comprensione e che non abbia compreso tutti gli sforzi che ho fatto per aiutarla ad aiutarmi.

Ecco, non volendo ma parlando di questa tua dolorosa esperienza hai descritto una buona parte del mio sentire verso di lui.

vale anche per me, hai spiegato in pieno quello che sentivo..la disperazione che vedevo in lei mi ha sempre legato e condizionato ma tutti i tentativi fatti per spiegarle sostanzialmente che il suo atteggiamento stavo sabotando la relazione mettendo a dura prova la pazienza sono stati inutili forse addirittura dannosi per certi versi....e  ogni volta che pensavo di arrabbiarmi lei mi manipolava con tragedie o finti attacchi di panico e invece di incazzarmi per le accuse altro finivo addirittura per consolarla...e alla fine sono rimasto fregato


Eravamo scimuniti. Non c'è altra spiegazione Laughing
Di fronte ad una persona simile(ognuno pensi alla propria) sicuramente anche grazie a tuuuuuutte le strade contorte attraversate per capire noi stessi e loro,e come deve essere un rapporto sano,io non mi ci metto più in relazione con le modalità con cui mi ci sono messa. E col cavolo che mi faccio prendere dalla tenerezza accondiscendendo.
So come sono io e di fronte alle proiezioni,pop corn alla mano osservo lo spettacolo.
Forse quello che non vedevo,era una certa arroganza elitaria,di una certa classe sociale borghese,la tenerezza l'ho sprecata.
L'ho vista in altre persone,e la ... sgarro uno, sgarro due ciaone...
Si vede che dovrò imparare a tenere testa a questa forma di arroganza,acquisendo aplomb e assertività.

Non l'avevo individuata prima come forma di arroganza,sono entrata in fissa con la tenerezza,perchè sentivo non lo faceva con cattiveria,però in effetti.... a ben guardare con distacco...la tenerezza era un mio sentimento,il suo atteggiamento era superficiale e arrogante.
E' questo che va valutato,il loro comportamento.
I nostri sentimenti sono roba nostra,c'innamoriamo di qualcosa che generiamo noi,ma ad avere gli occhi ben aperti e con il giusto distacco,la superficialità e l'arroganza non generano tenerezza in tutti.
Mi faceva tenerezza quando la vedevo in difficoltà,e sapevo che agire con assertività e aplomb ai suoi modi, l'avrebbe messa in difficoltà.
Cadiamo in trappola quando le sofferenze degli altri sembrano aver valore più delle nostre.E' la trappola dell'empatia.

"le tragedie e i finti attacchi di panico " della tua Narci ,Bah, in un'altra persona non avrebbero generato la comprensione e l'amorevolezza che hanno generato in te.
Siamo empatici e per questo dobbiamo capire però che l'empatia non deve essere un mettere da parte noi stessi a favore completamente dell'altro.
Sono ancora qui a pensare su come sciogliere certi legami.
Forse vedere con lucidità gli stessi atteggiamenti in altre persone con le quali non siamo coinvolti emotivamente,può aiutarci ad avere un parametro di giudizio con il quale attuare un distacco emotivo senza la trappola della comprensione oltre ogni giustificazione.
treppa
Admin
Admin
Messaggi : 181
Data d'iscrizione : 26.11.17

Re: Perchè non vogliamo sciogliere il legame?

il Mar Set 18, 2018 3:12 pm
Undefeated ha scritto:Sissi,

Ti garantisco che al mondo non c'e' solo lui che riuscirebbe a farti sentire DONNAAAAA! Pero' se rinunci a cercarlo, mica lo trovi...


QUOTO Very Happy

Bah
attivo
attivo
Messaggi : 178
Data d'iscrizione : 10.06.18

Re: Perchè non vogliamo sciogliere il legame?

il Mar Set 18, 2018 5:11 pm
Mi faceva tenerezza quando la vedevo in difficoltà,e sapevo che agire con assertività e aplomb ai suoi modi, l'avrebbe messa in difficoltà.
Cadiamo in trappola quando le sofferenze degli altri sembrano aver valore più delle nostre.E' la trappola dell'empatia.

"le tragedie e i finti attacchi di panico " della tua Narci ,Bah, in un'altra persona non avrebbero generato la comprensione e l'amorevolezza che hanno generato in te.
Siamo empatici e per questo dobbiamo capire però che l'empatia non deve essere un mettere da parte noi stessi a favore completamente dell'altro.
Sono ancora qui a pensare su come sciogliere certi legami.
Forse vedere con lucidità gli stessi atteggiamenti in altre persone con le quali non siamo coinvolti emotivamente,può aiutarci ad avere un parametro di giudizio con il quale attuare un distacco emotivo senza la trappola della comprensione oltre ogni giustificazione.[/quote]

Anja è vero..il paradosso è che alla fine finivo per consolarla quando in realtà mi dovevo arrabbiare per cose che aveva detto o fatto e mi rendo conto di quanto sia stato inutile tutto questo perché tanto alla fine la colpa è mia nella sua prospettiva, cioè nella prospettiva di una persona che gioca a de-responsabilizzarsi addossando le colpe su di me e non facendosi mai una domanda sul perché io dopo anni abbia cambiato atteggiamento, non mettendosi mai in discussione. I. definitiva è più facile nascondersi dietro alibi o scuse scaricando la colpa sugli altri che sono cattivi, casi umani etc invece di porsi delle domande. Sarebbe ancora più triste se lei, dopo le mie aperture, si sentisse di aver vinto..
anja-1985
attivo
attivo
Messaggi : 424
Data d'iscrizione : 13.12.17

Re: Perchè non vogliamo sciogliere il legame?

il Mar Set 18, 2018 7:22 pm
Riesci a visualizzare queste caratteristiche su un estraneo?
Come lo cinsidereresti?
Contenuto sponsorizzato

Re: Perchè non vogliamo sciogliere il legame?

Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum