Condividi
Andare in basso
anja-1985
attivo
attivo
Messaggi : 424
Data d'iscrizione : 13.12.17

Come distruggere uno psicopatico

il Dom Set 02, 2018 5:13 pm
Sono settimane che cerco di capire quale sia il modo migliore per annientare uno psicopatico,per vederlo distrutto...
Benchè ne sia abbastanza fuori ho ancora un desiderio,filino filino di vendetta,anche perchè di psicopatici ne incontro ancora,sicuramente non fanno danni,mi destabilizza un po riconoscerli,ma danni non ne fanno più.
Mi dico,guarda quello li,è uno psicopatico fallito,lo vedi lontano un miglio..perchè non ti soddisfa il semplice fatto di "vederlo per quello che è"? Sentire l'olezzo nauseabondo prima che riesca ad appestare la tua "area" .
Forse mi disturba il fatto che non venga riconosciuto da tutti per quello che è,se "tutti lo additassero e lo evitassero" forse mi sentirei meglio.
Ho pensato anche che se riuscissi a creare la mia realtà intorno a me,riuscirei a fottermene definitivamente.
Un gruppo di persone consapevoli di queste realtà ,empatici,amorevoli,costruttivi, con i quali fare "famiglia" .
Mi sembra che l'unico modo per distruggerli sia tenerli lontani,e se ancora questo non ci rende felici è perchè bisogna "tenere vicini" le belle persone...è questo non è affatto semplice.
Duterimbere
attivo
attivo
Messaggi : 116
Data d'iscrizione : 21.07.18

Re: Come distruggere uno psicopatico

il Dom Set 02, 2018 5:26 pm
Eh credo sia inutile, capisco quello che intendi dire. Anche a me piacerebbe che sulla fronte dell’NP ci fosse una bella targhetta di riconoscimento .. purtroppo invece le persone (amici, parenti ecc) non se ne rendono conto e non capisco come sia possibile..probabilmente lui nasconde bene la sua natura per tornaconto (ad esempio avere la compagnia di amici). Stanne lontana tu.. degli altri fregatene, dopo tutto se non riescono a riconoscere dove c’è il marcio e il male... cavoli loro! No?
Sarebbe un mondo incantato se tutte queste pessime persone fossero veramente riconosciute da tutti per quello che sono..
anja-1985
attivo
attivo
Messaggi : 424
Data d'iscrizione : 13.12.17

Re: Come distruggere uno psicopatico

il Dom Set 02, 2018 6:03 pm
a me "infastidiscono" quelle persone che si rassegnano al male,che pensano che il mondo sia tutto così e con le quali se cerchi di tirarle fuori dal loro lato negativo ,rischi che siano loro a trascinarti dentro.
M'infastidiscono perchè perdendo la voglia di essere felici diventano automaticamente parte del mondo negativo,e il loro risentimento per il male ricevuto,che li fa sentire incapaci e falliti,li autorizza a desiderare che anche gli altri falliscano.
Restano da poter considerare solo quelle persone che non hanno ricevuto del male,e per varie o fortune o capacità personali sono state capaci di realizzarsi ,e quelle persone che hanno sofferto il male ma ne sono uscite e lottano quotidianamente per la riconquista di se e della propria vita felice.
M'"infastidiscono" perchè semplicemente potevamo essere di più nella "carica dei 101" ,nel senso che potremmo essere in molti di piu a sostenerci a vicenda nel creare un mondo migliore.E invece si abbattono.
Mi chiedo se questa esperienza non fosse capitata anche a me forse oggi sarei anche io nella schiera degli abbattuti.
Oggi continuo ad avere la possibilità di scegliere.
E' più tosta la cosa oggi perchè la scelta oggi non è più automatica ma comporta responsabilità personale costante,e per quanto possa essere una bella cosa ha in se la sua fatica.
Forse non sono ancora sbloccata del tutto.
Duterimbere
attivo
attivo
Messaggi : 116
Data d'iscrizione : 21.07.18

Re: Come distruggere uno psicopatico

il Dom Set 02, 2018 6:24 pm
Si.. sono d’accordo con te.. io ho avuto due storie con 2 narcisisti e soprattutto con il primo ho sofferto tantissimo e ne sono uscita con tanta fatica.. meno per il secondo (avendoci fatto la pelle) ma durante la relazione ho passato momenti difficili, di sofferenza ecc ecc .. ma anche qui dopo essermi resa conto che ero nuovamente incappata in un Np non ci ho messo più di due minuti ad allontarmi e chiudere. Nella sfortuna di aver conosciuto persone di questo genere mi sento una persona matura che vuole bene a se stessa e che riesce prima o poi a difendersi dal male. Invece ho un amica che e’ da tanti anni che ha a che fare con un ragazzo narcisista (ormai lo ho capito): tira e molla logoranti, triangolazioni continue.. ho provato ad aprirle gli occhi ma nulla sembra non voler capire.. perciò continua imperterrita e testarda ad avere a che fare con questo personaggio! Provo tanto nervoso più che compassione perche dopo così tanti anni, dopo che lui le ha dimostrato tante volte la sua psicopatia.. niente, nulla da fare! ma cosa c’è nella testa delle persone? va bene la dipendenza affettiva ma se metaforicamente uno mi accoltella 1,2,3 volte poi arriva l’ora di dire basta.. altrimenti mi annullo come persona... non capisco davvero come tutto questo sia concesso.. tu cosa ne pensi?
anja-1985
attivo
attivo
Messaggi : 424
Data d'iscrizione : 13.12.17

Re: Come distruggere uno psicopatico

il Dom Set 02, 2018 7:19 pm
leggevo delle personalità complementari,dove se c'è "l'incastro" con lo psicopatico non c'è nulla da fare,l'unica possibilità è che sia lo psicopatico a lasciare lei.
E li se c'è un sostegno di uno psicoterapeuta valido che riesce a far mantenere il no contact alla complementare,c'è una possibilità di cura e di risanamento.
Ma sino a quando c'è una forma di contatto è decisamente impossibile.
La tossicità è enorme e per giunta la complementare "lavora" affinché questa tossicità le penetri dentro.
Inoltre credo che ci siano aspetti molto simili ma che sono alimentati da bisogno totalmente differenti.
Esempio,complementare che esprime un bisogno di controllo sulla persona per necessità di accudimento e sicurezza,per dimostrare il suo amore,può benissimo scambiare il bisogno dello psicopatico di dominare,controllare e umiliare come forma di protezione ,gelosia,amore.
Difficile è farle rendere conto che non è la stessa cosa.
Ed ho sperimentato come effettivamente la comunicazione di una personalità complementare spesso viaggi sull'irrazionale ,molto simile alla comunicazione dello psicopatico che è bidimensionale.
Quello che mi accade con la prima è una sensazione di ..."ma porca miseria ma com'è che non ci capiamo sto parlando italiano come te??" sento la difficoltà emotiva della persona con cui parlo,avverto che cerca di difendersi da qualcosa ed è impossibile procedere oltre perchè sentirei di ferirla.Quindi le comunicazioni si concludono sempre con una sensazione di protezione nei suoi confronti ,ma di malinconia data dal fatto che non ci si riesce a capire,e da alcune sue accuse a me,che altro non sono che le proiezioni delle sue paure.

Mentre quello che mi accade con le personalità psicopatiche è una sensazione di annebbiamento dove la comunicazione slitta più volte su diversi piani e alla fine scivola in una forma di avvilimento per la mia persona,causata dalle mie stesse parole.
In entrambi i casi se si riesce a mantenere una forma di centratura e a tenere sotto controllo l'emotività si hanno dei risultati a proprio favore.
Narciso
timido
timido
Messaggi : 87
Data d'iscrizione : 19.12.17

Re: Come distruggere uno psicopatico

il Lun Set 03, 2018 2:42 pm
L unico modo per minare alla loro autostima è il danno economico....avere in pratica soldi da loro, è l unica cosa che un minimo ma dico un minimo li puo ferire.
avatar
Undefeated
attivo
attivo
Messaggi : 295
Data d'iscrizione : 03.06.18

Re: Come distruggere uno psicopatico

il Mar Set 04, 2018 8:30 am
Io il no contact non lo posso fare, e quindi ho dovuto trovare la mia strada nonostante il dover continuare a sentirmi con lei. Due figli avuti insieme lo impongono. Quello che mi e' diventato evidente e' che ci sono due tipi di colpi che accusano. Il primo, evidente credo a tutti, e' il colpirli economicamente. Questo per due motivi. Il primo e' che per una persona radicata esclusivamente in un mondo "terreno" dove tutto e' basato sull'avere, avere denaro, avere prestigio, avere potere ed avere una superiorita', il denaro costituisce un passepartout, una chiave d'accesso a tutto cio' che si desidera. Averne di meno e' l'ultima cosa che si vuole. Il secondo motivo per cui si sentono colpiti arriva se a procurargli questa perdita di denaro e' una persona che loro si sono abituati a vedere come "inferiore", utilizzabile, manipolabile, gestibile e dominabile. Questa contraddizione alla loro concezione dell'ordine  delle cose diventa una pillola particolarmente amara da digerire. Si tratta di qualcosa che nel loro mondo e' "impossibile", e deve rimanere tale.

Ne consegue che faranno di tutto per avere una rivalsa, questa serve per ristabilire l'ordine delle cose, dove deve essere confermato che l'essere "inferiore" deve essere per l'appunto un essere inferiore, vittima, quindi sottomesso ed inoffensivo. L'essere "inferiore" vittima, cioe' noi, deve essere sempre in una condizione visibilmente peggiore della loro. Serve per confermare che la loro visione della realta' e' corretta e non malata. Per loro non e' possibile che venga permesso a una persona "inferiore" di arrecargli un danno economico, tantomeno se questo e' a favore della persona "inferiore" stessa. Altrimenti gli viene sbattuto in faccia una pesante prova che c'e' qualcosa che non va' in loro, palese segno che se c'e' qualcuno che deve essere etichettato come "inferiore" forse sarebbero proprio loro. Questo e' inaccettabile, ed in quanto tale verrebbe combattuto, come al solito, con qualsiasi mezzo.

Tuttavia secondo me l'arrecare un danno economico ad uno di questi personaggi equivale ad una sconfitta. Perche? Perche equivale ad ammettere di essere stato influenzato al punto tale che comincio non solo a comprenderli, ma anche ad agire, secondo il loro modo. Io questo non lo voglio. E' un passo nella direzione sbagliata, quella cioe' di diventare un pochino piu' come loro. Vorrei invece essere il piu' diverso da loro possibile. Mi piace pensare a quest'esperienza come ad un opportunita' per migliorarmi, non peggiorarmi.

A mio avviso l'unica rivalsa reale, l'unico vero modo di colpire una di queste persone e' quello di vivere bene, in maniera serena e appagante, rimanendo positivi, costruttivi e allegri. La nostra allegria, la nostra felicita' e' in assoluto come cianuro per loro. Questo perche' e' la cosa che piu' di ogni altra gli conferma tutto quello che passano una vita a negare, cioe' che sono loro ad avere un problema, un problema grosso, patologico, che peggiora con il tempo e che fondamentalmente gli impedira' di essere felici. Per loro a questo mondo non c'e' amore, non c'e' amicizia, non c'e' fratellanza, e soprattutto non c'e' speranza. Per me invece il mondo c'e le ha tutte queste cose. Non ho alcuna necessita' di fare finta che il mondo sia come lo vedono loro. Se sono pronti a rinunciare a tutto cio' che vale la pena di incoraggiare in questa nostra vita affinche sia piu' bella, rendendola invece una mera corsa ad accumulare con qualsiasi mezzo oggetti-simbolo-di-potere/superiorita', facciano pure. Qualcuno disse molto tempo fa' che se chiudi un asino in una libreria rimane asino, non diventa un professore universitario. Lasciamoli alla corsa a cui tanto tengono. La nostra responsabilita' e' verso la qualita' della nostra vita, non la loro.
anja-1985
attivo
attivo
Messaggi : 424
Data d'iscrizione : 13.12.17

Re: Come distruggere uno psicopatico

il Mar Set 04, 2018 9:15 am
Sempre più convinta che mia madre abbia una bella dose di psicopatia...........
Contenuto sponsorizzato

Re: Come distruggere uno psicopatico

Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum