Condividi
Andare in basso
lidia
timido
timido
Messaggi : 42
Data d'iscrizione : 30.12.17

La rabbia e la verità

il Mar Ago 14, 2018 1:38 pm
Buongiorno a tutti, vi scrivo per condividere con voi fatti e riflessioni.
A fine luglio i miei tre figli sono partiti con il padre per trascorrere due settimane al mare, il secondo giorno mi telefona mio figlio più grande e mi dice pieno di rabbia che il papà gli ha detto di essere innamorato di un' altra donna ( avevamo deciso che saremmo andati da una psicologa per affrontare nel migliore dei modi questa fase delicata), mi fa mille domande, è disorientato, litiga con il papà e interrompe il dialogo. Vacanza rovinata, alla partenza.
Per caso leggo in una pagina facebook dedicata al tema narcisismo e vari un bell'articolo di una psicoterapeuta e scopro che vive nella mia città, la chiamo immediatamente e prendo un appuntamento, parliamo tanto e di tante cose, lei mi chiede cosa io desideri dalle sedute e io le rispondo che voglio capire come mi devo comportare con i miei figli perchè non so se  quello che faccio è giusto e ho paura di sbagliare e ferirli, tra tante tante cose lei mi consiglia di dire sempre la verità, senza dolore, rabbia o risentimento.
Al ritorno ovviamente mio figlio più grande mi parla, mi chiede tante cose, del presente e del passato, io con serenità gli spiego tutto, con il cuore aperto e mai mettendo in cattiva luce il padre.
Con mia grande sorpresa scopro che lui aveva già capito, si ricorda tanti episodi strani, si ricorda delle sue amanti, sono rimasta molto sorpresa.
Lo odia e so che è normale ma che questo momento passerà perchè gli vuole bene e ha bisogno di un padre.
Il mio ex compagno è letteralmente esploso, mi ha accusata di aver rovinato l'immagine del padre e di aver distrutto la psiche di mio figlio, io ora ho veramente paura....la settimana prossima ho la visita dalla psico per aggiornarla, aveva ragione undefeated, ora vorrà distruggermi.
Duterimbere
timido
timido
Messaggi : 96
Data d'iscrizione : 21.07.18

Re: La rabbia e la verità

il Mar Ago 14, 2018 6:19 pm
secondo me e’ importante che tuo figlio abbia capito! sinceramente mi concentrerei su quello e su come potrete affrontare la situazione insieme.
Per quanto riguarda Il tuo ex prova a smentire le sue accuse. dopo tutto come recitano loro possiamo provare a recitare noi.
avatar
Undefeated
attivo
attivo
Messaggi : 246
Data d'iscrizione : 03.06.18

Re: La rabbia e la verità

il Mar Ago 14, 2018 7:29 pm
Lidia,

Il tuo migliore alleato e' il sangue freddo. Le balle non cambiano la realta'. E' il tuo ex marito che ha l'arduo compito di arrampicarsi sugli specchi, di distorcere la realta' con tutte le incongruenze che ne conseguono. A te basta la verita'.

La rabbia di tuo figlio passera'. Con il tempo imparera' sia ad accettare il padre con tutti i suoi limiti, che a difendersi da lui e dalle dinamiche insulse che cerchera' via via di implementare. La nota positiva e' che siete in due e potete sostenervi a vicenda.

La reazione di tuo ex marito non poteva essere diversa. Ti pare che potesse essere colpa sua se con la sua condotta ha deluso e ferito il figlio?

Ha detto bene la tua psicologa. Tira dritto, parla chiaro ai figli, ma senza risentimento verso il padre. Non dare pareri, parla di eventi e delle tue reazioni, spiegandoli semplicemente, e lascia che siano loro a tirare le proprie conclusioni. Un'altra cosa. Fai il massimo degli sforzi per passare momenti sereni, spensierati, di qualita', con loro. Bastano anche piccole cose, un cono gelato in una giornata calda, giocare insieme a palla avvelenata in una sera nel parco, partecipando anche tu. Te ne saranno grati ed evidenziera' la tua forza, rassicurandoli.

Lui cerchera' di porli davanti ad una scelta: con lui o contro di lui. Tu attieniti alla realta', sempre. Rassicurali ricordando che non devono scegliere, non e' sano, non e' richiesto e non e' necessario. Lui cerchera' di metterti in pessima luce ai loro occhi. La sua assenza di empatia gli impedira di rendersi conto che proprio questo allontanera' ulteriormente i figli. Dira' delle balle su di te che non riusciresti neanche ad iniziare a  concepire, figurarsi il prevederle. Tu rimani sempre calma. La reazione deve essere sempre improntata al "Non e' vero. Questa e' una sua opinione, non un fatto. Non posso impedirgli di credere quello che desidera credere." Nulla piu'.

Si inneschera' un cane che si morde la coda. Piu' lui si inasprira' verso di te, piu' i figli si avvicineranno a te, piu' si allontaneranno da lui, piu' lui riterra' che la colpa e' tua e non dovuta al suo comportamento. Non spiegargli questo meccanismo, lascia che tuo ex-marito ci arrivi da solo. Nel frattempo vi consoliderete, te e i tuoi figli, per fronteggiarlo in maniera compatta. Va' reso innocuo, per il loro bene. Non preoccuparti se si crea una distanza tra i figli ed il padre ora. Si riavvicineranno dopo, quando tu starai in una posizione di forza e loro avranno sviluppato tutti gli anticorpi necessari per non farsi far del male.

Andra' tutto bene. Un grosso abbraccio.
lidia
timido
timido
Messaggi : 42
Data d'iscrizione : 30.12.17

Re: La rabbia e la verità

il Mar Ago 14, 2018 11:00 pm
Grazie Duterimbere e Undefeated, è proprio vero che queste dinamiche tolgano energia e forza, sono stanca ma mi è bastato il sorriso di mio figlio quando ho organizzato un pigiama party con i suoi amici per farmi capire che quello che faccio ha un valore per lui, i miei figli più piccoli non possono capire e non hanno vissuto quello che ha visto il più grande. Sono rimasta colpita dalla maturità emotiva del mio primogenito, con tutto quello che ha vissuto accidenti, lo vedo intenzionato a capire e noto quella spavalderia positiva che è dote rara, oggi per la prima volta ho sorriso per questo e ho pensato che si’, si può cambiare ciò che da generazioni ci si porta con se’.
minou
attivo
attivo
Messaggi : 353
Data d'iscrizione : 17.12.17

Re: La rabbia e la verità

il Mer Ago 15, 2018 6:31 pm
Undefeated ha scritto:Lidia,

Il tuo migliore alleato e' il sangue freddo. Le balle non cambiano la realta'. E' il tuo ex marito che ha l'arduo compito di arrampicarsi sugli specchi, di distorcere la realta' con tutte le incongruenze che ne conseguono. A te basta la verita'.

La rabbia di tuo figlio passera'. Con il tempo imparera' sia ad accettare il padre con tutti i suoi limiti, che a difendersi da lui e dalle dinamiche insulse che cerchera' via via di implementare. La nota positiva e' che siete in due e potete sostenervi a vicenda.

La reazione di tuo ex marito non poteva essere diversa. Ti pare che potesse essere colpa sua se con la sua condotta ha deluso e ferito il figlio?

Ha detto bene la tua psicologa. Tira dritto, parla chiaro ai figli, ma senza risentimento verso il padre. Non dare pareri, parla di eventi e delle tue reazioni, spiegandoli semplicemente, e lascia che siano loro a tirare le proprie conclusioni. Un'altra cosa. Fai il massimo degli sforzi per passare momenti sereni, spensierati, di qualita', con loro. Bastano anche piccole cose, un cono gelato in una giornata calda, giocare insieme a palla avvelenata in una sera nel parco, partecipando anche tu. Te ne saranno grati ed evidenziera' la tua forza, rassicurandoli.

Lui cerchera' di porli davanti ad una scelta: con lui o contro di lui. Tu attieniti alla realta', sempre. Rassicurali ricordando che non devono scegliere, non e' sano, non e' richiesto e non e' necessario. Lui cerchera' di metterti in pessima luce ai loro occhi. La sua assenza di empatia gli impedira di rendersi conto che proprio questo allontanera' ulteriormente i figli. Dira' delle balle su di te che non riusciresti neanche ad iniziare a  concepire, figurarsi il prevederle. Tu rimani sempre calma. La reazione deve essere sempre improntata al "Non e' vero. Questa e' una sua opinione, non un fatto. Non posso impedirgli di credere quello che desidera credere." Nulla piu'.

Si inneschera' un cane che si morde la coda. Piu' lui si inasprira' verso di te, piu' i figli si avvicineranno a te, piu' si allontaneranno da lui, piu' lui riterra' che la colpa e' tua e non dovuta al suo comportamento. Non spiegargli questo meccanismo, lascia che tuo ex-marito ci arrivi da solo. Nel frattempo vi consoliderete, te e i tuoi figli, per fronteggiarlo in maniera compatta. Va' reso innocuo, per il loro bene. Non preoccuparti se si crea una distanza tra i figli ed il padre ora. Si riavvicineranno dopo, quando tu starai in una posizione di forza e loro avranno sviluppato tutti gli anticorpi necessari per non farsi far del male.

Andra' tutto bene. Un grosso abbraccio.

Cara Lidia, mi dispiace tantissimo.
Quoto tutto ciò che ha scritto Undefeated. Tu resta sempre sincera e mostra tutto l'affetto e amore a tuo figlio. Fagli capire che tu gli vorrai sempre bene e che anche il papà gliene vuole...la verità, come dice Undefeated, verrà fuori da sola e tuo figlio imparerà a discernere. ora è importante solo che tu gli stia vicino, come già fai.
Un abbraccio
Contenuto sponsorizzato

Re: La rabbia e la verità

Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum