Condividi
Andare in basso
Narcissenoire
timido
timido
Messaggi : 38
Data d'iscrizione : 06.04.18

Facciamo un pò di autoanalisi e analisi: la mia Narcisa part. 2

il Mar Ago 07, 2018 11:24 am
Prendo spunto dagli ultimi eventi per proseguire la mia autoanalisi.
Domenica in un momento di calma totale e con in programma un pomeriggio al mare con gli amici ad un certo punto comincia l'attacco di Narcisa. Mentre ero sul divano a guardare svogliato lo smartphone mi arriva una piccola provocazione buttata li. Faccio finta di non recepire. Insiste più aggressiva. Rispondo con voce piatta : " Non ho intenzione di litigare con te. Non è accaduto nulla oggi per cui dovremmo litigare. Se è accaduto qualcosa dimmelo, io ti ascolto". Parte una gragnola di epiteti alla mia persona riferendo la sua reazione ad un accumulo di vecchie ruggini che la inducono a reagire così. Rispondo "Non è questo il modo di affrontare le cose. Non c'è nessun motivo imminente per discutere. Se hai voglia di piantar grane sappi che non starò qui ad ascoltarti. Parte il lancio di una bottiglia per fortuna vuota e di plastica che mi sfiora di poco! Mi incazzo (a sto punto si, mi incazzo). La faccio parlare, comincia sistematicamente a demolirmi o meglio a tentare di farlo. Rispondo ok, troviamo una soluzione ai tuoi disagi. Ne propongo alcune che però prevedono il suo impegno personale ed economico. Ovviamente se chiedi al narciso di esporre se stesso rifiuterà con una scusa. La scusa è che ormai è troppo tardi e che non ha più fiducia in me e che non ha più intenzione di proseguire la relazione. Mente, lo so, se fossimo nella fase dell'abbandono non ci penserebbe due minuti di più. Prendo la palla al balzo. Le dico che è domenica e che è agosto. Le dico che non so dove andare e non posso trovare un avvocato disponibile ora. Le chiedo di andarsene dai suoi se è convinta che la relazione sia finita. Mi dice ok, di lasciarle il tempo di organizzarsi. Le do un tempo: esco, rientro alle 22.30, tu vai. Passo il pomeriggio a casa di amici, mi invitano anche a cena. Spesse volte lei mi ha fatto credere che loro le dessero ragione su tutto, che lo sbagliato ero io. Ne parlo con loro. Mi dicono di no, mi dicono che sanno che la situazione è quella che è per colpa sua. Che spesso la assecondano per paura delle sue reazioni. Si, Paura! Non conoscono cos'è il N.P. ma di istinto tendono ad assecondare. Rincaso alle 22.30 come convenuto. Ovviamente tutto è al suo posto, anche lei. Mi aggredisce di nuovo: sono un pezzo di mxxda per averla lasciata sola con il piccolo. Le faccio notare che lo ha chiesto lei, che non mi sono allontanato da casa, che se aveva bisogno poteva chiamare, che ho anche comprato l'acqua per le poppate. Va su tutte le furie, sale al piano di sopra. Mi ranicchio sul divano, prendo sonno. Mi sveglia all'una di notte vestita di tutto punto. Devo uscire a prendere le sigarette. Le passo il mio pacchetto e le faccio notare che data l'ora e dato che devo andare a lavorare siamo ai limiti del surreale. Mi ranicchio di nuovo. Fingo di dormire. Fa un pò di rumore, bofonchia poi risale le scale.
Analisi:
GAS Lighting: Tentato in tutti i modi di mandarmi in confusione. Mantenuto la calma, tentativo fallito.
Scimmie volanti: un buon amico è un buon amico. I miei non si sono fatti fuorviare. Tentativo fallito. Per il resto so che metà delle persone che conosco mi reputano un mostro senza cuore, compresi i suoi genitori. Pazienza, posso vivere senza.
Abbastanza soddisfatto, ma è dura, tanto dura! Non puoi disinnescarli ma mandarli in loop si.
sissi
Admin
Admin
Messaggi : 1377
Data d'iscrizione : 26.11.17

Re: Facciamo un pò di autoanalisi e analisi: la mia Narcisa part. 2

il Mar Ago 07, 2018 10:28 pm
mamma mia ....vestita di tutto punto, che dice a te di andare a comprare le sigarette .....complimenti a lei !!!!!
avatar
Aquila reale
Admin
Admin
Messaggi : 301
Data d'iscrizione : 27.11.17

Re: Facciamo un pò di autoanalisi e analisi: la mia Narcisa part. 2

il Mer Ago 08, 2018 9:19 am
Certo non è un bel vivere. Non se ne andrà mai, a meno che non trovi un altro e nella tua situazione è molto difficile. Meno male che non allatta più il piccolo, altrimenti mangiava latte acido. Sei bravo a mantenere il controllo. Visto che non allatta più metterei qualche goccia di litio nel beveraggio. Scherzo naturalmente, ma è dura.
avatar
Undefeated
attivo
attivo
Messaggi : 307
Data d'iscrizione : 03.06.18

Re: Facciamo un pò di autoanalisi e analisi: la mia Narcisa part. 2

il Gio Ago 09, 2018 10:52 am
Narcissenoire,

Quanto ti capisco. Ho un unico suggerimento, riguardo il lancio degli oggetti. Mi sono trovato con mia ex-moglie in passato in un'esperienza simile... proprio come con te, voleva litigare a tutti i costi. Io ero seduto sul letto con la schiena addosso alla testa del letto, contro il muro. Prese tutte le sue scarpe con tacco da 12 che aveva nell'armadio e dai piedi del letto me le lancio' contro. Un paio di queste scarpe avevano il tacco in metallo cromato. Mentre me le lancio' non feci neanche per proteggermi con le mani, se vedevo che venivano verso il viso chinavo solo la testa per prenderle sulla testa piuttosto che in viso. Poi quando le scarpe furono tutte lanciate, presi proprio una di quelle con il tacco di metallo cromato e gliela offrii nuovamente dicendo "vuoi provarci ancora?" A quel punto se ne ando', delusa.

E' importante non innescarsi... mai.
Contenuto sponsorizzato

Re: Facciamo un pò di autoanalisi e analisi: la mia Narcisa part. 2

Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum