Condividi
Andare in basso
Angelica
timido
timido
Messaggi : 59
Data d'iscrizione : 30.06.18

In altalena

il Lun Lug 30, 2018 9:15 am

8 mesi di relazione, 5 settimane che non stiamo più insieme. Devo dire che mi sembrava di averla presa meglio. Sul serio, i primi tempi mi sentivo forte, adesso invece mi è piombata una tristezza che non vi so dire, stanotte ho avuto degli incubi e mi sono svegliata piangendo. Eppure ho parlato fino allo sfinimento con tutte le mie amiche, letto, ragionato, capito. Capito sempre di più, purtroppo. Subito dopo averlo lasciato mi sono detta: in fondo è un narcisista della mutua, non è riuscito a fare poi tanti danni. mi illudevo. Analizzando bene la nostra storia, ripercorrendo tutti i passaggi, ho capito che ci ha messo più perversione di quella che pensavo. Sempre calmo e misurato, mi ha sapientemente e malignamente somministrato dosi di dolore sempre crescenti. La sua tecnica diabolica è stata la triangolazione, un certo sarcasmo sottile che aveva iniziato a tramutare in discredito, ma soprattutto quella di mostrarsi sincero non promettendomi nulla a parole, nei fatti invece si impegnava a farmi innamorare costruendo la scena perfetta di una relazione stabile, da coltivare. Mi ha somministrato pillole di speranza e al tempo stesso di dolore sempre crescente, poichè si comportava da fidanzato anche se periodicamente si allontanava, facendomi capire che non era davvero innamorato. Questo è successo 4 volte. L'ultima è stata la più terribile. Mi ha detto ti amo, mi aveva davvero convinta con i suoi falsi atteggiamenti. Dopo un mese si è rimangiato tutto, uscendosene con uno squallido "errare humanum est", come se a 50 anni e dopo decine di relazioni uno non avesse ancora ben chiara la differenza tra un sentimento ed un altro.
Più penso a questa storia e più mi deprimo, insomma. Mi chiedo davvero se capire serva davvero o se aumenti solo la nostra sofferenza.
Duterimbere
attivo
attivo
Messaggi : 109
Data d'iscrizione : 21.07.18

Re: In altalena

il Lun Lug 30, 2018 11:27 am
E’ giusto capire, essere consapevoli di quello che abbiamo passato e purtroppo anche soffrire ci aiuta a superarlo.
E’ un boccone amaro indigesto.. a furia di mal di stomaco poi andrà giù.. però bisognerebbe cercare di non focalizzarci troppo su quello che e’ stato e su quello che ci e’ stato fatto.. e’ bene prenderne consapevolezza e cercare di andare oltre.. ovviamente sono consigli che do anche a me stessa..
Fiorella
timido
timido
Messaggi : 31
Data d'iscrizione : 23.06.18

Re: In altalena

il Lun Lug 30, 2018 3:25 pm
Il titolo è azzeccatissimo...è proprio così che ci si sente! Però...all'inizio l'altalena compie ampie oscillazioni ....se però non la alimenti piano piano si attenuano, fino a fermarsi...quello deve essere il nostro obiettivo! Non alimentiamola, pensiamo ad andare oltre e ad un certo punto saremo un grado pure di scendere e andarcene con le nostre gambe...
aliceinwonderland
attivo
attivo
Messaggi : 175
Data d'iscrizione : 08.01.18

Re: In altalena

il Lun Lug 30, 2018 3:35 pm
Cara Angelica,

capire quello che ci è successo forse fa soffrire un po' di più pero' ti aiuterà a non incappare più nello stesso errore e ti darà degli strumenti in più per capire cosa devi rafforzare di te stessa!

Coraggio!! 5 settimane di lontananza sono già un piccolo traguardo ma la serenità, di solito, arriva un po' più tardi.

Un abbraccio
sissi
Admin
Admin
Messaggi : 1314
Data d'iscrizione : 26.11.17

Re: In altalena

il Gio Ago 02, 2018 11:10 pm
ricordati sempre perchè sei qui, ricorda perchè hai dovuto allontanarti, ricorda il dolore ....ecco perchè sei qui, e piano piano, anche se non ci credi , da avere la testa solo lì, inizierai a pensare ad altro, rinizierai a sorrideread apprezzare, ed i momenti dei ricordi del piano della tristezza, saranno via via minori. Ma ci vuole tempo, e ognuno di noi elabora e ci arriva con il suo percorso. Lo sò , sembra un po' strano , ma si puo' tornare a stare prima meglio e poi bene . Tu, pensa sempre a perchè lo fai.
Bianca8026
Admin
Admin
Messaggi : 240
Data d'iscrizione : 27.11.17

Re: In altalena

il Ven Ago 03, 2018 12:15 am
Ci saranno giorni di grandi amare scoperte, saranno i giorni che ti faranno diventare più forte e più "arrabbiata",
Ti renderai conto di tutti i meccanismi che ha usato per raggirarti e delle menzogne anche di quelle che penserai come insignificanti ma che avevano sempre lo stesso scopo: manipolarti!
5 mesi non sono pochi se fai un no contact bensì un ottimo inizio, ma sono niente rispetto al lavoro che hai ancora da fare su te stessa. Poi 'sta gentaglia si ripresenta sempre e non rende la cosa facile. Prendila come una prova di forza per temprare il tuo carattere, sii forte e non badare ai suoi "ti amo", in realtà hanno la profondità di una pozzanghera e non sanno nemmeno cosa si prova ad amare qualcuno!
avatar
Aquila reale
Admin
Admin
Messaggi : 286
Data d'iscrizione : 27.11.17

Re: In altalena

il Ven Ago 03, 2018 1:43 am
Forza Angelica, la sofferenza per quanto hai subito ti presenta sempre il conto, anche quando ti senti forte. Quando vuoi mettere la parola fine perché ti senti ingannata e manipolata, smonti la relazione, nel tuo caso smonti 8 mesi e li rimonti dando alle situazioni un altro senso e mi rendo conto che non si può fare a meno di farlo, anche se fa molto male.
Contenuto sponsorizzato

Re: In altalena

Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum