Condividi
Andare in basso
minou
attivo
attivo
Messaggi : 325
Data d'iscrizione : 17.12.17

Chiedo il vostro aiuto e supporto

il Mar Lug 17, 2018 10:46 am
Ciao ragazzi,
Vi racconto di me e di quanto mi è successo negli ultimi giorni.
Dalla scorsa settimana avevo un mal di testa persistente, ma essendo parecchio caldo e avendo il ciclo mestruale molto abbondante non ci ho fatto molto caso così ho preso un antidolorifico e ho continuato a lavorare e svolgere tutte le mie solite attività, compreso occuparmi di mia figlia. La mia vita è parecchio frenetica, son separata , ho un lavoro stressante, mi occupo della casa e ho altre attività, corro molto su e giù...
Finchè sabato mattina il mio corpo ha mandato un segnale forte: andando a lavorare (mia figlia per fortuna era dal papà) dopo aver preso la pastiglia per il mal di testa, sono stata colta da un malore guidando l'auto: mi girava letteralmente tutto, mi veniva da vomitare e stavo per svenire... così ho accostato immediatamente, mi son messa con le gambe su e la testa giù e ho chiamato subito il 118, che mi hanno portata in p.soccorso... lì avevo vertigini fortissime, non riuscivo a stare in piedi, ho vomitato diverse volte..mi ha vista il neurologo che ha notato che avevo(e ho tuttora) una pupilla più dilatata dell'altra, inoltre avevo (e ho tuttora) braccio e gamba destra intorpiditi: ma riesco a fare tutto, a stringere, scrivere, ecc, svolgere tutte le faccende domestiche ...però ho meno sensibilità da questo lato-- Insomma il neurologo mi ha visitata scrupolosamente e mi ha mandata a fare tac e anche angiotac, entrambe- per fortuna- negative. Così mi hanno mandata a casa e da domenica son in malattia. Purtroppo il problema non accenna a migliorare, perdo l'equilibrio e mi gira ancora la testa, ma riesco a fare tutto. La prossoma settimana farò una risonanaza magnetica.
Per fortuna ho mia mamma, diversi amici e il papà di mia figlia che mi aiutano tanto, e ho imparato a lasciarmi di più andare , abbandonarmi alle cure degli altri, fidarmi di più.
Ma tutto questo ve lo sto raccontando perchè purtroppo, mentre ero in p.soccorso, dopo che mia mamma è andata via e il mio amico doveva andare ak
lavoro, sentendomi lì sola in barella, ho avuto la tentazione di chiamare lui, il mio ex np. quando mi hanno portata a fare la tac e stavo così male, ero terrorizzata, io son infermiera e vedo tante malattie brutte..e avevo la tentazione di contattare lui... così ho fatto la stron.ata, gli ho scritto un messaggio su whatsapp dicendogli dove ero, ma evidentemente mi ha bloccata perchè non visualizzo l'immagine profilo e il mess non è mai stato recapitato..ma non contenta e illusa che forse lo avesse letto , tornata dalla tac, come una cretina, mi aspettavo di vederlo comparire lì da un momento all'altro a rassicurarmi..proprio lui che non mi ha mai rassicurata, anzi!!!!!
E mi domando: perchè?? perchè dopo tanti mesi ancora ho sentito l'esigenza di avre vicino lui??? perchè, nonostante avessi vicino mia mamma, i miei amici, persone che davvero mi vogliono bene e mi supportano, volevo lui???
Ora son a casa da sola , mia figlia è con mia mamma al mare, i miei amici mi telefonano e mi scrivono, e io ancora son qui a pensare di contattare lui.
Però riesco a trattenermi e non lo faccio.
Chiedo allora un vostro supporto, aiuto, a capire perchè. ... e - come ha scritto già qualcuno qui del forum, scrivo a voi per non contattare lui.
La prossima settimana dopo aver fatto la risonanza tornerò anche dalla psicologa.
avatar
Dreamer
attivo
attivo
Messaggi : 377
Data d'iscrizione : 20.12.17

Re: Chiedo il vostro aiuto e supporto

il Mar Lug 17, 2018 12:12 pm
Oh minou mi dispiace tanto quello che ti sta capitando! Spero che sia solo tanto tanto stress fisico ed emotivo accumulato.
Non è facile venire fuori da queste relazioni, in più tu hai una vita tanto frenetica e chiaramente una bambina di cui prenderti cura.
Questo purtroppo ci fa capire quanto a volte fatichiamo a chiedere aiuto, e volendo fare tutto e tutto da soli, finiamo per strafare e il corpo prima o poi dà i suoi segnali in modo che si torni a ritmi un pò più calmi.
Sono contenta che hai la mamma che ti aiuta e degli amici che ti vogliono bene, così come anche il padre di tua figlia.

Detto questo, che dire...ti capisco e capisco cosa ti abbia portato a mandargli un messaggio. Non so spiegartelo come non so spiegarlo a me stessa, ma so cos'è perchè l'ho provato e l'ho fatto io stessa.
Vorrei poterti aiutare di più, ma davvero non credo ci sia molto di razionale in quel dannato impulso che ci porta a contattarli in certi momenti della vita, specie quelli più difficili, e a pensare a loro.
Credo sia perchè ancora una parte di noi, seppure sempre più piccola, ma una parte di noi ancora è legata a quella relazione, non ha ancora accettato la realtà della cose e lotta, rema contro in qualche modo.
Sarà anche perchè sentiamo che noi con loro abbiamo crediti enormi, forse perchè sappiamo che sono in parte causa dei nostri disagi, e in qualche modo vogliamo chiamarli in causa. Non so. Sono le cose che mi vengono in mente a caldo.
Intanto ti abbraccio forte forte e ti auguro di rimetterti al più presto! I love you
minou
attivo
attivo
Messaggi : 325
Data d'iscrizione : 17.12.17

Re: Chiedo il vostro aiuto e supporto

il Mar Lug 17, 2018 1:11 pm
Grazie di cuore Dreamer... sì credo anch'io sia una parte di noi che non vuole lasciarli andare, che non accetta la realtà, che da parte loro non ci fosse amore , che fosse tutto un inganno.. una parte di me ha sentito in lui quel calore, quella dolcezza e lui è stato l'ultimo con cui io abbia avuto un'intimità se**uale e una passione così forte,, forse per questo in questi momenti in cui sto male lo vorrei accanto..ma razionalmente so che era tutto finto, che da parte sua non c'era amore, non c'era rispetto, non c'era vero interesse al mio benessere. In p.soccorso quando ero in barella che aspettavo , ho visto mariti con mogli , premurosi a stringer loro la mano e rassicurarle..e mi veniva da piangere perchè lo avrei voluto anch'io, nonostante l'affetto e la presenza dei miei cari. Anche il papà di mia figlia, che per molto tempo è stato inaffidabile(uno dei motivi per cui ci siamo lasciati, anni fa, molto prima del np), in questa situazione si è rivelato di grande aiuto e pieno di risorse , e ora so che posso lasciarmi andare e affidare agli altri, senza dovermi sobbarcare tutto, storia con np compresa. Ma credo che probabilmente non avevo ancora ben smaltito la fine di questa relazione, l'avevo solo sotterrata, come si fa con la polvere sotto al tappeto, ma mai davvero elaborata. Credo che questa sia la verità..e ora mi sta venendo tutto fuori.
Ho contattato la mia psicologa , vado da lei giovedì mattina e siccome non sono in grado di guidare e non sto ancora bene, mi accompagna un mio amico.
avatar
Undefeated
attivo
attivo
Messaggi : 204
Data d'iscrizione : 03.06.18

Re: Chiedo il vostro aiuto e supporto

il Mar Lug 17, 2018 1:32 pm
Buongiorno Minou,

Tutto quello che descrivi, come successione di eventi, non mi e' mai capitato. Quindi la mia risposta e' basata sulla teoria, per una volta, piuttosto che sulla pratica. Pero' un'idea di quello che sti succedendo la ho.

Considerato che per fortuna la popolazione di NP costituisce tutto sommato una piccola minoranza, tutti i nostri modi di agire ed interagire sono tarati sull'aver a che fare con persone "normali". Questo in soldoni cosa vuol dire? Vuol dire che noi dobbiamo "manualmente" modificare il modo di agire ed interagire che ci viene in "automatico", ogni volta che abbiamo a che fare con l'NP. Questo e' sopratutto vero per tutto quel periodo in cui c'e' una differenza tra cio' che "sappiamo" e cio' di cui abbiamo preso coscienza.

Mi spiego, c'e' un periodo in cui abbiamo capito con chi abbiamo a che fare razionalmente, in relazione al NP, ma in cui non abbiamo ancora assorbito pienamente questa nozione. In questo periodo ancora abbiamo qualche dubbio, anche se a volte solo inconsciamente, e ancora non ci siamo resi conto di tutte le conseguenze che derivano dall'essere NP . In questa fase per esempio ci stiamo ancora chiedendo come reagirebbe l'NP in determinate specifiche situazioni, o confrontandolo ci ritroveremmo ancora facilmente a credere che gliene freghi qualcosa di noi anche se meno di non quanto ci aspettavamo prima, ecc.

Insomma se le persone "normali" sono rappresentate dal colore bianco e le persone NP fossero rappresentate dal colore nero, in questa fase di transizione ci hanno avvertito che il loro colore e' il Nero ma noi stiamo ancora vedendoli di colore grigio. Poi man mano che continuiamo il nostro percorso la tonalita' di grigio diventa man mano piu' scura, fino al momento in cui finalmente noi ci rendiamo conto personalmente che il loro colore e' effettivamente il nero. Nero opaco, aggiungerei.

Quindi cosa succede quando una persona si trova nella situazione in cui stai te ora? Scossa dagli eventi, e sentendosi piu' fragile?

Prima cosa l'emozione puo' facilmente prendere il sopravvento sul razionale, e' con questo passano in secondo piano le nozioni razionali, inclusa quella di sapere che lui e' NP. Al contempo diamo piu' importanza alla sfera delle emozioni ed i sentimenti, sfera nella quale la consapevolezza piena del fatto che lui sia NP, e tutto cio' che consegue al suo essere NP, non ha ancora preso piede.

E' facile, qualora avessi ragione, ritrovarsi in automatico a pensare che sapendo quello che ti e' successo, lui potrebbe comportarsi in una maniera definibile come di mezzo tra l'essere "normale" ed essere NP. Insomma viene naturale aspettarsi che magari non reagisca esattamente come una persona normale che hai amato e con cui hai condiviso tanto, ma neanche come uno a cui il tuo stato non fa' ne caldo ne freddo, come e' effettivamente per l'NP. Poi le sue capacita' recitative, di simulazione dei sentimenti, ecc. farebbero il resto per confermarti questa conclusione, che comunque infine risulterebbe ancora una volta errata perche' non e' grigio, neanche grigio scuro, e' proprio nero.

A questo punto sta a te decidere, o meglio cercare di analizzare, di cosa hai bisogno. Potrebbe essere che hai bisogno di una ricaduta, con relativa bastonata che ne consegue, per arrivare ad una svolta. Potrebbe essere importante. Come potrebbe essere che ti rendi conto che il tuo e' un meccanismo "automatico" in cui ci si tende a scordare cio' che razionalmente gia' sai, sotto lo stress di questi eventi, e non hai bisogno dell'ennesima prova.

Comunque vada io suggerirei una cosa. Se proprio non resisti, e finisci per chiamarlo, prova ad utilizzarla come occasione per fare dei test, piuttosto che a interagire come se fosse una persona "normale" e cedere all'illusione. Per esempio fai un test sulla sua capacita' di accettare che non sia al centro della tua attenzione, cosa che nella tua condizione attuale e' assolutamente giustificabile. Mi spiego, le conferme non e' che funzionano solo quando sono dolorose lezioni in cui si casca rovinosamente. Nel percorso di rendersi conto di cos'e' un NP, si possono anche fare semplicemente delle verifiche, che sono una soluzione emotivamente piu' gestibile. Almeno cosi ti metti in una condizione in cui sei pronta per renderti conto di un qualcosa, anche se preferiresti esserti sbagliata.

Un esempio di test? Prova a dirgli che da quando c'e' stato quest'evento ti sembra di sentire perfettamente gli stati emotivi di chiunque ti stia intorno. Poi recita di essere sorpresa, e fagli sapere che quello che provi ascoltandolo, anche solo al telefono, e' diverso da quello che hai "sentito" in qualsiasi altra persona da quando hai sviluppato questa strana capacita'. Infine con espressioni, con toni perplessi, digli che senti in lui come un enorme "vuoto' ... qualcosa come una voragine, buia, che non riesci a spiegarti. Infine chiedigli di lasciarti sola, mostrandoti spossata. Non giustificare la richiesta di essere lasciata, in alcuna maniera. Nel frattempo fai attenzione, man mano, a tutte sue reazioni. Poi "no contact". Vedi cosa succede. Quando li spingi in un territorio nuovo, imprevisto, a loro sconosciuto e dove non sono in controllo, gli tocca andare a naso, magari improvvisare, e diventano spesso molto meno efficienti nelle loro simulazioni. E' probabile che noterai un dettaglio, una conferma.

Un grosso in bocca al lupo, un abbraccio e tienici al corrente. Dopotutto noi qui siamo l'antitesi del NP quindi a noi interessa molto sapere come te la cavi.
minou
attivo
attivo
Messaggi : 325
Data d'iscrizione : 17.12.17

Re: Chiedo il vostro aiuto e supporto

il Mar Lug 17, 2018 2:00 pm
Grazie di cuore Undefeated. Ora come ora, resisto alla tentazione di chiamarlo e riesco a distrarmi con molte altre cose, parlando con altre persone e scrivendo a voi, che guai se non ci foste. Vi sento tutti molto vicini, compagni di viaggio saggi, empatici e pieni di affetto da dare. Grazie davvero. Sono commossa e mentre scrivo mi scendono le lacrime, sentire tanta solidarietà e affetto da persone che non ho mai visto in volto e di cui non ho mai sentito la voce, è incredibile.
Sai Undefeated, quella cosa del vuoto e della voragine buia, è proprio vera: quello che eventualmente gli direi, attraverso il test da te suggerito, sarebbe proprio reale, è proprio così che lo sentivo, quando parlavamo, percepivo in lui proprio un vuoto ..e poi alla fine delle nostre conversazioni mi sentivo spossata, senza energia, proprio come hai descritto tu.
Perciò no, non lo contatto, perchè voglio davvero prendermi cura di me ora e dopo quello che mi è capitato, coi giramenti di testa che ancora ho, starei fisicamente(oltre che emotivamente) ancora peggio.

"Quindi cosa succede quando una persona si trova nella situazione in cui stai te ora? Scossa dagli eventi, e sentendosi piu' fragile?
Prima cosa l'emozione puo' facilmente prendere il sopravvento sul razionale, e' con questo passano in secondo piano le nozioni razionali, inclusa quella di sapere che lui e' NP. Al contempo diamo piu' importanza alla sfera delle emozioni ed i sentimenti, sfera nella quale la consapevolezza piena del fatto che lui sia NP, e tutto cio' che consegue al suo essere NP, non ha ancora preso piede."

Verissimo questo che hai scritto. Mi sentivo proprio così mentre ero in ospedale... e tuttora una parte di me si sente così e ne sente la mancanza, ma per fortuna la razionalià prende il sopravvento e me lo fa vedere di color nero opaco.
aliceinwonderland
attivo
attivo
Messaggi : 100
Data d'iscrizione : 08.01.18

Re: Chiedo il vostro aiuto e supporto

il Mar Lug 17, 2018 2:46 pm
Cara Minou,

innanzitutto mi dispiace tantissimo per quello che ti è capitato e ti auguro che si possa risolvere tutto presto.
La sensazione che descrivi, purtroppo è capitata anche a me.
Anche io, in momenti di difficoltà, ho sentito il bisogno impellente di chiamarlo e di metterlo a corrente di quello che mi stava succedendo.
Nei primi anni della relazione, quello fatti di alti e bassi, di lascia e piglia, lo chiamavo sempre nei momenti di difficoltà.
Ora, se mi capita qualcosa di brutto, non lo chiamo più ma ho sempre la tentazione di farlo.
Forse, perchè proprio come hai detto tu, è l'ultima persona con cui, nel bene e nel male, ho avuto un legame forte e un'intimità se**uale.
Un paio di settimane fa... mi è capitato un evento che puo' sembrare stupido ma che mi ha stressato molto: un'invasione di topi in casa. E' stato un piccolo incubo e ho avuto la tentazione di chiamarlo anche solo per raccontargli.
Il fatto di avere saputo fronteggiare questa esperienza da sola, senza il suo aiuto... (che poi, bisogna vedere, se mi avrebbe aiutato!!!) adesso mi da una grande soddisfazione.
Se tu, riesci ad attraversare questo periodo senza contattarlo, vedrai che alla fine ti sentirai molto forte e meno dipendente da lui... ne sono certa.
C'è una parte di noi che proprio non li vuole lasciare andare... forse dovremo accettare che ci porteremo sempre un po' dentro queste persone... ma alla fine non fa niente... l'importante è avere ben chiaro come sono fatti e cosa non potremo mai avere da loro.
Io voglio anche bene al mio ex np. So che lui ha una struttura diversa della mia... per cui non mi potrà mai dare un amore "adulto"... lui è la persona che non riuscirà mai a superare la fase dell'innamoramento e trasformarla in qualcosa di più profondo, è la persona che anteporrà sempre i suoi bisogni a tutto. E' la persona che sarà sempre in grado di analizzare minuziosamente i miei difetti e che non si saprà mai mettere in discussione.
E' fatto così e non ci può fare niente.
Una volta che capiamo come sono fatti, possiamo decidere di allontanarli, odiarli, perdonarli, amarli forse... ma con la certezza che da loro non potremo mai avere alcun tipo di sostegno...
Alice
minou
attivo
attivo
Messaggi : 325
Data d'iscrizione : 17.12.17

Re: Chiedo il vostro aiuto e supporto

il Mar Lug 17, 2018 5:57 pm
Grazie Alice. Sì è vero, penso che dovremmo solo accettarli per quello che sono e sapere che da loro non potremmo ottenere sostegno , così come non si puo' togliere il sangue da una rapa.
Prima parlavo con un mio amico insegnante di yoga e mi ha detto che le vertigini sono tipiche di chi ha la testa che va da una parte e il corpo da un'altra, che da una parte vogliamo tenere i piedi ben x terra, dall' altra la testa vola con la fantasia . Inoltre mi ha detto che quando gira la testa vuol dire che (perdonate il francesismo ) "girano le palle".
avatar
Dreamer
attivo
attivo
Messaggi : 377
Data d'iscrizione : 20.12.17

Re: Chiedo il vostro aiuto e supporto

il Mar Lug 17, 2018 8:48 pm
Cavoli...questo spiegherebbe le mie vertigini anche... Rolling Eyes

Fai bene a non chiamarlo e sei forte e consapevole abbastanza per fermare quell'impulso. Hai bisogno di concentrarti su di te e basta, prenderti cura del tuo corpo e ritrovare le energie. Avere delle giornate piene aiuta tanto a non pensare, a lasciar passare i giorni e andare avanti presi da altre mille cose/impegni che spostino il pensiero da lui. Però bisogna anche ogni tanto prendersi dei momenti per sè, di calma e silenzio, per rigenerarsi mente e corpo. Anche in questo caso, è questione di equilibrio. Il tuo corpo ti ha probabilmente solo lanciato un reminder Smile
Supererai anche questa, tirando fuori tutte le tue risorse ed avendo tante persone a fianco che ti vogliono bene e sono lì con te, anche in questo momento!
minou
attivo
attivo
Messaggi : 325
Data d'iscrizione : 17.12.17

Re: Chiedo il vostro aiuto e supporto

il Mar Lug 17, 2018 11:04 pm
Ecco , sto guardando alla tv il film Lettere d'amore con R.De Niro e Jane Fonda, e son commossa... lo so che è solo un film ma qui si vede il vero amore con rispetto e fiducia reciproci, senza grandi chiacchiere e parole...un film di una dolcezza infinita. Son commossa e desidero anch'io un amore così. Sincero e rispettoso. Scusate lo sfogo. Ma dovevo scriverlo qui .
avatar
Undefeated
attivo
attivo
Messaggi : 204
Data d'iscrizione : 03.06.18

Re: Chiedo il vostro aiuto e supporto

il Mer Lug 18, 2018 12:03 am
Lo stavo guardando anch'io...

Minou, se hai gli occhi per vedere il dentro delle persone, se hai la pazienza di aspettare piuttosto dell'impazienza di trovare, vuol dire che ti stai dando tutte le possibilita' per trovarlo quell'amore.

Io non so del resto, ma se quel vuoto l'hai sentito, in lui, vuol dire che l'ingrediente piu' importante, quello che non dipende dalla volonta', lo hai: vedere le persone dal di dentro.

Il senso di quest'esperienza e' di rendersi conto di avere questa capacita', questa sensibilita' portata all'estremo. Non e' una cosa comune. Il senso e' anche di scoprire le responsabilita' che vengono con questa capacita'. Responsabilita' anche verso noi stessi. Una persona tanto tempo fa' disse "il bene fatto al male, si concretizza in male. il male fatto al bene, si concretizza in bene." Mi sembrava un giochino di parole, ma ora mi rendo conto che non lo e'.

Questa dote, di sentire dal di dentro, e' l'empatia. Vera empatia. Si sente cio' che chi ci sta intorno sente, vivido, come se fossero le nostre emozioni. Questo permette di fare molte cose, ma ci sono anche regole su cosa non si puo' fare. Sono regole da imparare, di cui rendersi conto. Quando si e' cosi, si e' programmati per aiutare, e non e' un caso che siamo attratti al tipo di persona che ha piu' bisogno del tipo di aiuto che sappiamo fornire. Quando questo vuol dire avvicinarsi pero' a qualcuno che e' chiuso in un circolo vizioso, impossibilitato ad uscirne, dobbiamo avere la capacita' di mollare. E noi non siamo programmati per mollare senza raggiungere l'obbiettivo per cui siamo programmati: aiutare e riuscire a fare la differenza. Combattere gli istinti, non e' mai facile ma a volte e' necessario. Prendersi la liberta' di autodistruggersi dietro ad un NP equivale a travisare il motivo della nostra esistenza, esattamente come per l'NP lo e' prendersi la liberta' di non affrontare la sua condizione.

Quel film stasera, a me ha fatto bene. E' bene ricordarsi che quel amore e' possibile ed esiste, riconoscibile. Io l'ho toccato con mano, tra i miei genitori. Mi rendo conto che l'averlo visto di prima persona mi ha aiutato a non avere dubbi, quando vedevo la mia ex-moglie fare quello che faceva.

Minou, andra' tutto bene... non lo dico come frase consolatoria.
minou
attivo
attivo
Messaggi : 325
Data d'iscrizione : 17.12.17

Re: Chiedo il vostro aiuto e supporto

il Mer Lug 18, 2018 10:17 am
Grazie Undefeated. Lo spero tanto . Purtroppo fisicamente non sento grandi miglioramenti, ma le vertigini sono dimnuite grazie a un farmaco che mi hanno prescritto. L'intorpidimento a braccio e gamba e la perdita di equilibrio però ci sono ancora... però mi sento tranquilla sapendo di avere accanto persone che mi vogliono bene. Certo anche mia mamma non brilla di empatia, stamattina abbiamo discusso, interrompe senza ascoltarmi e pur sapendo ciò che ho e che dovrei star tranquilla , mi ha parlato male del papà di mia figlia x un suo comportamento di ieri (che però a me non ha dato fastidio )...ma sono cambiata: anziché litigare, le ho detto tranquillamente "affari suoi" e ho alzato le spalle e poi ho aggiunto con tono calmo che devo stare tranwuilla e non voglio sentire sti discorsi. Lei sembra aver capito e in ogni caso c'è e mi mostra la sua presenza..e capisco tutta la sua sofferenza del suo passato. La sento. Purtroppo al contrario di te, Undefeated , io non ho mai avuto l'esempio di vero amore (come nel bellissimo film di ieri sera, che anche x me e' stato un toccasana)tra i miei genitori, mia madre è stata schiacciata e oppressa prima da suo padre-mio nonno... e poi da mio padre...ha lasciato un lavoro che amava, ha rinunciato a guidare l'auto, è cresciuta piena di paure e convinzione di non valere... durante la mia infanzia hs sofferto di alcolismo e disturbi alimentari , a me e mia sorella diceva che andava tutto bene ma io sapevo e capivo.. quante volte l'ho vista vomitare, barcollare, farneticare, lasciare fuori dalla porta di casa me e mia sorella dopo che eravamo state a giocare in giardino perché non stava neanche in piedi x aprirci ... Io ero piena di rancore x lei, x anni e anni... finché con la psicologa ci abbiamo lavorato su questa mia rabbia..e l'ho compresa. Hocapito la sua sofferenza profonda, , il sentirsi svalutata da uomini che amava, l'essere schiacciata e oppressa come essere umano. E so che ha fatto il possibile x quanto riuscisse a essere una brava mamma. Perciò anche se vedo che ora manca di empatia la comprendo.
sissi
Admin
Admin
Messaggi : 1263
Data d'iscrizione : 26.11.17

Re: Chiedo il vostro aiuto e supporto

il Gio Lug 19, 2018 12:14 am
leii , non ha avuto la forza di fare cio' che sti facendo te. Combattere per stare bene . Comunque....forza minou, e la tua salute prima di tutto
minou
attivo
attivo
Messaggi : 325
Data d'iscrizione : 17.12.17

Re: Chiedo il vostro aiuto e supporto

il Mar Lug 31, 2018 8:29 pm
Ciao a tutt*, vi aggiorno.
Ora sto decisamente meglio, gli esami strumentali grazie al cielo sono negativi e venerdì ho di nuovo la visita neurologica di controllo. La maggior parte dei sintomi sono scomparsi, qualcuno è rimasto. In queste settimane mia figlia è via col padre e torna tra una settimana e io mi so prendendo davvero cura di me seriamente, forse come non ho mai fatto in vita mia. Riposo tanto, dormo, mangio sano, vedo gli amici, esco la sera e appena mi sento stanca mollo subito. Ho imparato a dare più retta al mio corpo, ai segnali che mi manda.Devo dire che in queste settimane son mi sono mai sentita così benvoluta da tutti, parenti, amici e colleghi mi chiamano, mi vengono a trovare, mi chiedono come sto, usciamo alla sera.. Questo mi aiuta a non sentirmi sola e a essere sempre più distaccata dal mio ex.
Veniamo a lui ora: si è rifatto vivo. Ha saputo da un mio collega che abita vicino a lui (collega che non conosce le dinamiche della relazione tra me e lui) che sono stata male e una decina di giorni fa mi ha dapprima scritto su w.app, poi mi ha telefonato... dalla voce mi sembrava sinceramente interessato e preoccupato, mi chiedeva i dettagli, si è offerto anche di accompagnarmi a fare una visita(ma ho rifiutato)... e mi ha ripetuto quanto mi volesse bene e quanto gli sia sempre mancata. Io gli ho risposto che quando si vuol bene davvero non ci si comporta come si è comportato lui, ma che ad ogni modo lo ringraziavo per l'attenzione. Mi sentivo forte e sicura, ormai senza nessuna aspettativa nei suoi confronti e col giusto distacco.. Come dici tu, Undefeated, ho voluto metterlo alla prova, per vedere ancora una volta, avere  definitiva,mente la conferma di che pasta sia fatto. E così è stato.
Prima ho accettato un invito da parte sua a mangiare un gelato e ho voluto ascoltare tutti i segnali del mio corpo: non sentivo più quell'attrazione magnetica nei suoi confronti ma solo un senso di vuoto e molta superficialità da parte sua, a iniziare dalle battute. Dopo quest'uscita, come da programma, ha ricominciato col love bombing: ogni giorno e a tutte le ore decine di messaggi romantici, complimenti, link di canzoni o film.... mamma mia sempre lo stesso schema, ma quanto sono prevedibili??? Nel frattempo io sono tornata a lavorare perchè mi sentivo meglio, e lui era molto infastidito dalla cosa, anzichè essere felice per me. Dopodiche' di nuovo ho  accettato di vederlo un pomeriggio fuori da lavoro, e parlando è venuto fuori che, in questi mesi in cui non lo vedevo più dopo che mi aveva scartata, ho avuto una storia se**uale con un mio caro amico che conosco da vent'anni, e mi ha fatto per questo una scenata di gelosia stratosferica, urlando, bestemmiando e quant'altro....sembrava davvero psicopatico (ma in effetti lo è) Al che mi sono presa e andata via e gli nho detto che non voglio più vederlo. Lui ha insistito in tutti i modi, mi ha chiesto scusa, si è persino messo a piangere, ha detto che era talmente innamorato di me da non controllare la sua gelosia (mi veniva da ridere, vi giuro)..ovviamente non ho creduto a una parola di ciò che mi ha detto, ma sono stata lo stesso al suo gioco...non so perchè,,forse una parte di me è masochista.. o forse volevo davvero vedere fino in fondo di che pasta sia. ......
Così alla fine ho accettato un suo invito a cena, l'ultima volta (spero per sempre) in cui l'ho visto, sabato sera. E da qui, la fase della svalutazione...qui ha tirato fuori il vero mostro che è in lui.  Ma ipo, ragazzi, ero preparata. E mi si è davvero accesa una lampadina: ho avuto veramente, forse per la prima volta,  la visione chiara e lampante di cosa sia questo disturbo, di quanto malate siano queste persone.
Mi ha potata in un posto stupendo, sia come ambientazione che come cucina... ma lui si è rivelato davvero sgradevole, insopportabile e pessimo. Probabilmente per ripicca alla mia storia se**uale col mio amico,  durante tutta (e dico tutta!) questa cena, ha elencato tutte le ragazze e donne che gli sono piaciute , che gli piacciono tuttora e che ha amato..compreso mostrarmi le foto che gli manda qualcuna di loro (di un paio anche in lingerie), facendo anche confronti con me, su come questa SIA PIù ALTA , QUELL'ALTRA ABBIA PIù BELLE GAMBE, QUESTA SIA PIù DOLCE ECC.... Parlando poi d'altro, qualsiasi cosa io dicessi riguardo ad altri argomenti, mi criticava e polemizzava, qualsiasi!! persino sul parlare o no al cameriere!! Insopportabile e odioso davvero... lo guardavo e pensavo dentro di me "Ma che ci faccio io qui???" Al che, guardandolo negli occhi, gli ho detto,cercando di usare un tono più tenero possibile: "Vorrei daRTI UN CONSIGLIO PER LA PROSSIMA DONNE CON CUI USCIRAI: NON PARLARLE DI TUTTE LE DONNE CHE TI PIACCIONO, PERCHè SAI è DAVVERO DI CATTIVO GUSTO ed è l'ultima cosa che puoi fare per conquistare una donna". Lui è rimasto basito e in silenzio, Non se l'aspettava di certo una risposta così.
Alla fine ha pagato lui(almeno quello!) mi ha riaccompagnata alla mia auto (volutamente ho voluto venire con la mia) e voleva che gli dessi un bacio: io l'ho guardato e gli ho detto "E' stato bello conoscerti. Ciao"
E lui subito a chiedermi cosa volessi dire, se non volevo vederlo più..e gli ho risposto "non mi pare proprio il caso".
Ovviamente da domenica ad oggi mi riempie di messaggi di insulti e offese di tutti i tipi, dal fatto che sono presuntuosa e che mi sento superiore a lui a ipergelosa a zocc..,a, a opportunista a fALSA, che lo ho usato solo perchèp stavo male e farmi offrire gelato e cena, AL FATTO CHE SICCOME SONO INSOPPORTabile vuole chiudere questa storia.. lui.. capite?? Lui!!!! Laughing Laughing Laughing
Ora mi sento davvero serena e soddisfatta di quest'esperienza, molto probabilmente, se non avessi testato ancora una volta, fino in fondo, quanto disturbato e squilibrato sia, quanto poco amore (o meglio nulla) ci sia da parte sua, sarei ancora col dubbio se chiamarlo o no. Nel frattempo sia oggi che la scorsa settimana sono tornata anche dalla mia piscologa, che mi ha supportata molto.
E adesso mi sento ancora più forte e pronta per incamminarmi verso altre mete .
Auguro a tutt* voi questa consapevolezza, forza e serenità...e hanno proprio ragione tutti quelli che dicono che se ne esce!!!!!
Un abbraccio a tutti quanti, vi voglio bene. I love you
beatrix2
timido
timido
Messaggi : 22
Data d'iscrizione : 13.12.17

Re: Chiedo il vostro aiuto e supporto

il Mer Ago 01, 2018 12:20 am
Cara Minou, sono contenta che tu non abbia accusato fastidio nell'incontrarlo, ma anzi, sia riuscita a vederlo per quello che è.
E' vero, ogni tanto abbiamo bisogno delle contro prove. Ora goditi qualche giorno con i tuoi amici!
Un abbraccio!
avatar
Dreamer
attivo
attivo
Messaggi : 377
Data d'iscrizione : 20.12.17

Re: Chiedo il vostro aiuto e supporto

il Mer Ago 01, 2018 12:12 pm
Ciao minou sono contenta che tu stia molto meglio sia fisicamente che emotivamente!
Il tuo corpo ti ha lanciato un segnale della serie: Ehilà, ci sono anch'io! Smile e finalmente ti sei ascoltata e ti sei presa del tempo per te stessa.
Sono contenta di sapere che stai tornando padrona di te stessa e della tua vita, liberandoti finalmente del peso della storia passata!
I love you
Apocalisse
attivo
attivo
Messaggi : 115
Data d'iscrizione : 17.12.17

Re: Chiedo il vostro aiuto e supporto

il Mer Ago 01, 2018 8:20 pm
Ciao Minou, nelle tue parole, leggo una presa di coscienza che non è poco. Ascoltati sempre e confida nel tempo. Sono la testimonianza vivente che si arriva
ad un momento tale che si ringrazia per il silenzio.
avatar
Undefeated
attivo
attivo
Messaggi : 204
Data d'iscrizione : 03.06.18

Re: Chiedo il vostro aiuto e supporto

il Mer Ago 01, 2018 8:56 pm
Operazione da manuale.. complimenti! Un passo gigante nella giusta direzione. Mai piu' rinunciare ad essere rispettati, specialmente in una relazione. E' un dovere verso noi stessi. Qualsiasi situazione in cui ci viene richiesto di rinunciare al rispetto verso noi stessi o al rispetto per gli altri e' una situazione malsana, da contrastare. L'epilogo e' che non ne vale mai la pena, inevitabilmente svaluta chi siamo e la qualita' della nostra vita in una maniera che non puo' essere ne approvata, ne tantomeno giustificata.

In questo concetto non c'e' spazio per una neutralita'. O lo si permette, o lo si contrasta. Sempre, ovunque.
sissi
Admin
Admin
Messaggi : 1263
Data d'iscrizione : 26.11.17

Re: Chiedo il vostro aiuto e supporto

il Gio Ago 02, 2018 10:38 pm
sono contenta minou, ma ricorda....hai avuto la tua dose di droga, e anche dirgli di no, vederlo ed uscire da una parte ti aiuta,(Forse per vedere come è?), dall'altra ti farà avere una ricaduta. Non si esce se non dopo molto tempo da queste storie. Lui non cambierà, e come hai visto la fase di love bombing e' durata davvero poco. Si e' fatto vedere presente, perchè al momento non aveva altro da fare , altrimenti ti avrebbe scansata e richiamata tra qualche mese quando fosse rimasto solo. Quale momento migliore per riapparire proprio quando stavi male ?Ma a noi interessi tu, interessa che stia male , e che cerchi di lavorare, come faccio anche io, sul fatto che leghiamo ancora la loro immagine all'aiuto che ci potrebbero dare nei momenti di difficoltà, oppure ...guarda che bel tramonto, vorrei condividerlo con lui/lei. Abbiamo ancora una buona immagine positiva di loro e non e' giusta, la loro immagine deve essere legala alla nostra negatività. Perchè non gliene frega niente se stiamo male , e non hanno un minimo sentimento davanti ad un tramonto. Siamo noi che ci vediamo del bene, loro no, il nulla , a meno che non li possa aiutare a a raggiungere un obbiettivo.
minou
attivo
attivo
Messaggi : 325
Data d'iscrizione : 17.12.17

Re: Chiedo il vostro aiuto e supporto

Ieri alle 6:35 pm
[quote="Undefeated"]Mai piu' rinunciare ad essere rispettati, specialmente in una relazione. E' un dovere verso noi stessi. Qualsiasi situazione in cui ci viene richiesto di rinunciare al rispetto verso noi stessi o al rispetto per gli altri e' una situazione malsana, da contrastare. L'epilogo e' che non ne vale mai la pena, inevitabilmente svaluta chi siamo e la qualita' della nostra vita in una maniera che non puo' essere ne approvata, ne tantomeno giustificata.


[/quote]

Verissimo. grazie di cuore Undefeated.
minou
attivo
attivo
Messaggi : 325
Data d'iscrizione : 17.12.17

Re: Chiedo il vostro aiuto e supporto

Ieri alle 6:39 pm
sissi ha scritto:sono contenta minou, ma ricorda....hai avuto la tua dose di droga, e anche dirgli di no, vederlo ed uscire da una parte ti aiuta,(Forse per vedere come è?), dall'altra ti farà avere una ricaduta. Non si esce se non dopo molto tempo da queste storie. Lui non cambierà, e come hai visto la fase di love bombing e' durata davvero poco. Si e' fatto vedere presente, perchè al momento non aveva altro da fare , altrimenti ti avrebbe scansata e richiamata tra qualche mese quando fosse rimasto  solo. Quale momento migliore per riapparire proprio quando stavi male ?Ma a noi interessi tu, interessa che stia male , e che cerchi di lavorare, come faccio anche io, sul fatto che leghiamo ancora la loro immagine all'aiuto che ci potrebbero dare nei momenti di difficoltà, oppure ...guarda che bel tramonto, vorrei condividerlo con lui/lei. Abbiamo ancora una buona immagine positiva di loro e non e' giusta, la loro immagine deve essere legala alla nostra negatività. Perchè non gliene frega niente se stiamo male , e non hanno un minimo sentimento davanti ad un tramonto. Siamo noi che ci vediamo del bene, loro no, il nulla , a meno che non li possa aiutare a a raggiungere un obbiettivo.
Grazie Sissi. E' vero in qualche modo è stata comunque una dose di droga perchè in qualche modo, dopo quest'utimo incontro con lui, ho sentito di nuovo la botta di adrenalina, seguita dal rilassamento e poi da un leggero senso di vuoto quando mi ha bloccata su w.app per l'ennesima volta. Solo che stavolta ci vedo chiaro e la ragione prende il sopravvento, ragione che è legata all'autostima e al pretendere (come dice Undefeated) RISPETTO. Perciò sì, la sua immagine è legata alla mia parte negativa, quella che ancora una volta aveva bisogno di lui e di avere ulteriori conferme.
Ah dimenticavo, ho fatto un'ultima cretinata: sono andata a sbirciare su instagram il profilo di un'altra tizia che lui corteggia (e con la quale triangolava) e senza volerlo ho cliccato un "mi piace" (io sono un po' imbranata coi social!!!)... la tizia se n'è accorta e mi ha bloccata. Di lei non me ne frega nulla , ma mi urta che sicuramente lo avrà detto a lui, e lui di questo gongolerà. Che figuraccia. Laughing
Contenuto sponsorizzato

Re: Chiedo il vostro aiuto e supporto

Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum